Sabato 30 Dicembre 2017 - 17:15

Il Sassuolo rovina il Capodanno a Di Francesco. Pari all'Olimpico, Var decisivo

L'assistente virtuale nega due gol alla Roma. Sul secondo restano dei dubbi. Gli emiliani, comunque, non hanno demeritato

Roma - Sassuolo

Deve rimettere in frigo lo champagne la Roma, che voleva festeggiare con un successo la fine del 2017: il passato che ritorna costringe Eusebio Di Francesco a fare i conti con la sua ex squadra, trasformata dall'arrivo in panchina di Iachini. Illusorio il gol iniziale dell'altro ex di turno, Lorenzo Pellegrini: la Roma alla fine deve quasi ringraziare di essere riuscita a ottenere un punto perchè l'1-1 finale penalizza per il gioco espresso forse più gli emiliani - che già erano reduci da tre vittorie di fila con scalpi pesanti nella cintura, come quelli di Samp e Inter - anche se decisivo è stato il Var che ha annullato due gol alla Roma, a Dzeko per un fuorigioco evidente e a Florenzi a 5' dalla fine per un blocco di Under meno palese a occhio nudo e che ha scatenato qualche polemica.

Nel giorno dell'addio al calcio di Paolo Cannavaro, che nel 2018 raggiungerà in Cina il fratello Fabio per fargli da vice-allenatore (il difensore napoletano non era previsto dal 1' ma è stato richiamato in campo per il forfait in extremis di Goldaniga), il Sassuolo fa subito la voce grossa e trova in Politano un peperino inafferrabile che mette in difficoltà la difesa locale ed obbliga Alisson a due interventi difficili. Roma lenta in avvio ma che capisce di dover stringere i denti ed alla prima vera occasione ecco il gol. E' il 33': Perotti si accentra da sinistra sfruttando una sovrapposizione di Kolarov e manda dentro il pallone rasoterra, Schick manca l'aggancio, Dzeko riceve spalle alla porta e gira per Pellegrini, che di piatto batte Consigli.

La Roma si rianima ma il Sassuolo non si demoralizza e prima dell'intervallo sfiora il pari prima con Ragusa e poi con Missiroli. L'ultima emozione prima del riposo la procura Kolarov che da posizione favorevole ha mira infelice. Nella ripresa due cambi per Di Francesco: obbligato quello di Juan Jesus al posto dell'infortunato Manolas, inevitabile quello di El Shaarawy al posto di uno spento Schick. La Roma è più sciolta e cerca il gol della sicurezza. Ci va vicino Nainggolan che, sfruttando un errore di Cannavaro, si invola verso la porta ma trova i guantoni di Consigli.

La replica emiliana è affidata a Ragusa che in contropiede, su assist di Magnanelli, manda fuori e subito dopo viene sostituito da Matri. Le squadre si sfilacciano e crescono le occasioni da ambo le parti. Per un presunto fuorigioco di Dzeko viene annullato il gol del raddoppio giallorosso col placet del Var e il contrappasso si chiama pareggio. Al 33' cross di Peluso dalla sinistra, perfetto per l'inserimento in area di rigore di Missiroli: il centrocampista neroverde anticipa Juan Jesus e firma l'1-1. Potrebbe arrivare anche il bis del Sassuolo ma Falcinelli, sotto porta, spreca malamente. Poi ancora Var protagonista: Florenzi su assist di Dzeko batte Consigli ma l'occhio elettronico vanifica tutto tra le proteste, ancora per fuorigioco. Finale incandescente ma il risultato non cambia più.

ROMA-SASSUOLO 1-1

RETI: Pellegrini (Ro) al 33' pt, Missiroli (S) al 33'st.

ROMA (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas (Juan Jesus dal 1' st), Fazio, Kolarov; Lo. Pellegrini (Under dal 38' st), De Rossi, Nainggolan; Schick (El Shaarawy dal 5' st), Dzeko, Perotti. A disp.: Skorupski, Peres, Moreno, Castan, Palmieri, Gerson, Gonalons, Strootman, Ünder. All. Di Francesco.

SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Lirola, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan (Mazzitelli dal 29' st); Politano (Cassata dal 44' st), Falcinelli, Ragusa (Matri dal 14' st). A disp.: Pegolo, Marson, Gazzola, Rogerio, Dell'Orco, Mazzitelli, Frattesi, Pierini. All. Iachini.

Arbitro: Orsato di Schio.

Note: Ammoniti Dzeko (Ro), Magnanelli (S), Falcinelli (S), espulso il tecnico del Sassuolo Iachini al 40' st per proteste.

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Champions, il Liverpool devasta la Roma che si sveglia tardi: 5-2

Squadra di Klopp in vantaggio grazie a due gol dell'egiziano, che non esulta, una rete di Manè e due di Firmino. Giallorossi bloccati. Ma, nel finale si riprendono. Gol di Dzeko e Perotti su rigore

AS Roma, conferenza stampa in vista del match di Champions League

Champions, Di Francesco senza paura: "L'ambizione della Roma è arrivare in finale"

Per uscire indenni da Anfield e tornare nella capitale con un risultato positivo servirà la miglior versione della Roma di coppa

Nyon, sorteggio delle semifinali di Champions League

 Roma, la Champions può valere fino a 100 milioni

Lo straordinario cammino della Roma in Champions League oltre ad un valore sportivo ne ha uno anche economico altrettanto importante

Roma Calcio

Champions, Bonetti: "Roma-Liverpool '84 è come un lutto, ora rivincita"

All'indomani della semifinale di Champions League tra Roma e Liverpool, parla il terzino della squadra allenata da Nils Liedholm nel 1984