Sabato 02 Gennaio 2016 - 15:00

Principe William confessa: Paternità mi ha reso più emotivo

Il duca di Cambridge ammette di essere più incline al pianto e di aver capito quanto sia "preziosa la vita"

Il principe William

Il Duca di Cambridge ha confessato che la paternità lo ha reso più "emotivo" e incline al pianto. William è padre di due bambini - il principino George e la principessa Charlotte - e ha scoperto che diventare un genitore lo ha reso più consapevoli di quanto "sia preziosa la vita". In una intervista con il fratello Harry che andrà in onda domani ai conduttori 'Ant e Dec' ha raccontato i cambiamenti che la paternità ha apportato al suo stato d'animo.

"Sono molto più emotivo di quanto lo ero prima, stranamente. Di solito non ero troppo imbufalito o preoccupato per ciò che accadeva. Ma ora anche le più piccole mi fanno effetto: ogni cosa che succede anche da un'altra parte del mondo mi colpisce, probabilmente proprio perché sono padre", ha spiegato il principe William. "Succede - ha aggiunto il marito di Kate Middleton - perché realizzi quanto preziosa sia la vita e consideri tutto in questa prospettiva. Anche l'idea di non esserci più, di non poter vedere i figli crescere e cose del genere".

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Meghan Markle to attend Christmas Day Church service

C'è una data: il principe Harry e Meghan Markle si sposeranno a maggio

La coppia annuncia la data del proprio matrimonio

Los Angeles, Governors Awards

"Molestata da Dustin Hoffman quando avevo 17 anni", nuove accuse contro l'attore

Cori Thomas era minorenne ai tempi ed era una compagna di liceo della figlia del premio Oscar

Presentazione del film "Uccisa in attesa di giudizio" a Roma

Michelle Hunziker e la voglia di maternità: "Mia figlia Sole vuole un fratellino"

La showgirl in un'intervista a 'Oggi' confessa il desiderio della bimba e forse anche il suo e di Tomaso Trussardi

X Factor 2017 - Puntata del 7 Dicembre

X-Factor, l'effetto Damiano: ecco perché fa impazzire le donne di tutte le età

La psichiatra Donatella Marazziti analizza il 'caso' del frontman della band romana