Martedì 13 Dicembre 2016 - 17:30

Il piccolo afghano Murtaza corona il suo sogno e incontra Messi

Il bimbo di 6 anni ha conosciuto il campione in Qatar

Il piccolo afghano Murtaza corona il suo sogno e incontra Leo Messi

Il sogno del piccolo Murtaza Ahmadi è diventato realtà. Lo scorso gennaio diventò virale sul web una fotografia che ritraeva un bambino afghano di sei anni con addosso una maglietta dell'Argentina del suo idolo, Leo Messi, ricavata con un sacchetto della spesa dipinto a righe e il nome del giocatore e il numero 10 scritto con il pennarello. Successivamente, l'attaccante dell'Albiceleste spedì a Murtaza una sua maglia, stavolta autentica, autografata. Ora i due si sono incontrati: un faccia a faccia reso possibile grazie all'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, che voleva aiutare l'afghano a realizzare il suo sogno. E' successo a Doha, in Qatar, dove si trova attualmente il Barcellona per disputare un'amichevole con l'Al Ahli. L'immagine che ritrae l'incontro è stata postata dal comitato organizzatore del Mondiale 2022 in Qatar. "Sono felicissimo di aver incontrato il mio eroe, è un sogno", ha commentato il piccolo tifoso. Murtaza viene dal distretto di Jaghori, nella provincia del Ghazni orientale dell'Afghanistan, è stato costretto a lasciare il Paese per rifugiarsi in Pakistan a maggio.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

GER, FC Bayern Muenchen vs SG Sonnenhof Grossaspach

Calciomercato, Inter-Barça accordo per Rafinha. Chelsea su Dzeko e Emerson

Il Napoli continua a pensare a Matteo Politano del Sassuolo. Tra gli allenatori Prandelli ha chiuso l'esperienza negli Emirati Arabi

ENG, Premier League, West Bromwich Albion vs FC Arsenal

Guardiola e la 'resa' del City: "Sanchez allo United? Gli auguro il meglio"

Sembra proprio che la squadra di Mou sia destinata a vincere la battaglia sul cileno conteso

Neymar non cede il rigore a Cavani: pioggia di fischi dai tifosi

Proprio quel rigore avrebbe permesso all'uruguaiano di superare Ibrahimovic in testa alla classifica dei migliori cannonieri nella storia del club