Sabato 27 Maggio 2017 - 18:45

Il Papa al Gaslini: Fate le carezze ai bimbi che portano la croce

Visita del Pontefice nel nosocomio genovese

Il Papa al Gaslini: Fate le carezze ai bimbi che portano la croce

 "Il Papa ha incontrato i bambini nel corridoio principale dell'istituto e, in modo particolare, quelli della rianimazione. Ha detto pochissime parole, ma ha parlato con gli occhi". Così, ai microfoni di Tv 2000, padre Aldo Campone, parroco all'Istituto pediatrico 'Giannina Gaslini' di Genova, a proposito della visita di Papa Francesco. Sul libro dell'ospedale, il Pontefice ha scritto un messaggio in cui ha invitato "tutti coloro che lavorano in questo ospedale" a fare "carezze ai tanti bambini che da piccoli portano la croce".  Queste le parole scritte da Papa Francesco sul libro dell'Ospedale pediatrico 'Giannina Gaslini' di Genova, penultima tappa della visita nel capoluogo ligure: "A tutti coloro che lavorano in questo Ospedale, dove il dolore trova tenerezza, amore e guarigione, ringrazio di cuore il loro lavoro, la loro umanità, le loro carezze a tanti bambini che, da piccoli, portano la croce. Con ammirazione e gratitudine. E, per favore, non dimenticateVi di pregare per me".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Trasmissione tv "Night tabloid"

Con pistola portano via 20mila euro dal Twiga di Briatore e Santanché

Il bandito si sarebbe introdotto nel club dalla spiaggia e sarebbe scappato in macchina con un complice

Roma, maltempo con pioggia e nuvole

Meteo, nuvole e temperature in calo: le previsioni per il 20 e il 21 agosto

Tempo instabile soprattutto sul medio-basso Adriatico

Turisti e sicurezza in città'

Isis minaccia su Telegram: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

Lo riferisce l'organizzazione Usa Site. Il Viminale comunica di aver espulso due marocchini e un siriano per motivi di pericolosità sociale

Trovato cadavere carbonizzato in un prato vicino ad Aosta

Per il momento non è stato possibile identificare la vittima