Mercoledì 04 Gennaio 2017 - 07:15

Il killer Charles Manson portato in ospedale dal carcere: è grave

Sta scontando l'ergastolo per i delitti commessi coi suoi seguaci

Il killer Charles Manson portato in ospedale dal carcere: è grave

Il serial killer Charles Manson, 82 anni, è stato portato oggi in un ospedale californiano, poiché gravemente malato, uscendo così dalla prigione dove sta scontando l'ergastolo per i suoi omicidi. A riferire la notizia è stato il Los Angeles Times. Il quotidiano ha citato "due persone che hanno familiarità con la situazione", non facendo tuttavia riferimento a quale grave malattia che abbia causato il ricovero di Manson.  

Il dipartimento carcerario della California non ha rivelato i dettagli sulla salute del serial killer per motivi legali, ma ha detto che "è vivo", rifiutando invece di commentare il suo presunto trasferimento in un ospedale per motivi di sicurezza.  Manson è noto per aver sconvolto Hollywood e gli Stati Uniti nell'agosto del 1969 quando lui e i suoi seguaci, conosciuti come "la famiglia Manson", massacrarono sette persone.

Tra le vittime anche l'attrice Sharon Tate, all'epoca in attesa di un figlio del regista Roman Polanski. Gli assassini utilizzarono il sangue delle vittime per scrivere messaggi sui muri dicendo di aver seguito le "istruzioni" ascoltate nella canzone dei Beatles "Helter Skelter".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Barack Obama alle Nelson Mandela Annual Lecture 2018

Al 'Mandela speech' Obama attacca Trump: "No a politica della paura"

L'ex presidente Usa, in Sudafrica in occasione dei 100 anni dalla nascita del leader antiapartheid, si è scagliato poi contro la politica degli "uomini forti"

Accordo di libero scambio Ue-Giappone. Tusk: "Messaggio contro protezionismo"

La storica intesa permetterà all'85% dei prodotti agroalimentari europei di entrare nel Paese senza dazi doganali

Tunisia.Rifugiati libici

Libia, 100 migranti chiusi in un tir: sei bimbi e due adulti morti soffocati

Le vittime, secondo quanto riportano le autorità libiche, sono morte a causa dei fumi della benzina

Thailandia, Musk attacca sub: "Pedofilo". Lui pronto a fare causa

Le accuse dell'ad di Tesla dopo che il sommozzatore ha bocciato la sua offerta di fornire un sottomarino in miniatura per estrarre i calciatori