Sabato 15 Aprile 2017 - 15:00

Il derby 'cinese' non delude, Inter-Milan finisce 2-2 al fotofinish

Uno-due dei nerazzurri con Candreva e Icardi in 7 minuti nel primo tempo. Il Milan risponde con Romagnoli e Zapata al 97'

Il derby cinese non delude, rimonta rossonera al fotofinish: 2-2

Gol, spettacolo ed emozioni fino alla fine: il Derby della Madonnina numero 166, il primo in 'salsa cinese' della storia di Inter e Milan, non ha deluso gli oltre 60mila spettatori di San Siro e i milioni di appassionati davanti alla tv in ogni angolo del globo, soprattutto in Estremo Oriente. Il 2-2 finale, però, serve a poco a tutte e due le squadre. Il Milan mantiene la posizione sui cugini, ma resta dietro all'Atalanta anche se dovesse perdere all'Olimpico contro la Roma. Inter che dopo due sconfitte di fila non riesce a risollevarsi e resta lontana tre punti dalla zona Europa League. Niente è compromesso per entrambe, ma certo soprattutto per i nerazzurri di Pioli la strada è sempre più in salita. Alle reti di Candreva e Icardi nel primo tempo, replicano Romagnoli e Zapata in un finale non adatto ai cuori forti. Ma quello andato in scena a San Siro nell'insolito orario di mezzogiorno è stato anche il primo Derby da trenta anni a questa parte senza né Silvio Berlusconi e né Massimo Moratti.

Nell'Inter la novità è Nagatomo in difesa e Joao Mario sulla trequarti preferito a Banega. Per il resto tutto confermato, con Gagliardini recuperato a centrocampo al fianco di Kondogbia. In avanti il tridente con Icardi, Perisic e Candreva. Nel Milan in difesa spazio a Calabria e Zapata. A metà campo Montella sceglie Mati Fernandez al fianco di Kucka e Sosa. In avanti Suso, Bacca e Deulofeu. Stadio strapieno, giornata calda.

Pronti via e sono subito emozioni: Milan pericolosissimo dopo appena 3' con Handanovic che compie un autentico miracolo su Deulofeu. Sulla respinta del portiere sloveno, prima Kucka e poi Bacca sprecano. La replica nerazzurra con Joao Mario che sfonda a sinistra, cross in mezzo per l'accorrente Icardi che al volo da centro area calcia clamorosamente alto. Al 13' ancora Milan vicino al gol con un gran sinistro di Suso dai venti metri deviato in angolo da Handanovic, dopo il corner ci prova Deulofeu con un tirocross dalla destra respinto dal palo. Con il passare dei minuti l'Inter prova a prendere in mano le redini del gioco e chiudere il Milan nella propria metà campo, i nerazzurri faticano però a trovare spazi e devono sempre stare attenti alle veloci ripartenza degli esterni avversari. Come intorno alla mezzora, quando prima Sosa e poi Deulofeu sempre dalla sinistra si rendono pericolosi: l'argentino con un tirocross di poco alto, lo spagnolo fermato in uscita disperata da Handanovic. Al 35' quasi a sorpresa l'Inter passa in vantaggio: lancio dalla retrovie di Gagliardini per Candreva che è abile a sorprendere alle spalle la difesa rossonera e a battere Donnarumma con un delizioso pallonetto di destro. La squadra di Pioli prima dell'intervallo trova anche il raddoppio con un facile tocco a porta vuota di Icardi su cross basso di Perisic dalla sinistra, difesa rossonera ancora presa in infilata.

In avvio di ripresa Icardi prova a restituire l'assist al compagno, ma il piattone di Perisic è debole e centrale. Il Milan prova a reagire, ma Deulofeu predica nel deserto. Lo spagnolo è l'unico a rendersi pericoloso, sul suo destro da fuori però Handanovic è ancora provvidenziale. In questa fase sale in cattedra Medel che in mezzo all'area ferma più volte Bacca e spazza tutto quello che c'è da spazzare. Nel finale Montella si gioca la carta Lapadula al posto dell'impalpabile Sosa. Dentro anche Ocampos per il timido Calabria. Replica Pioli inserendo Murillo al posto di Joao Mario, passando di fatto a una difesa a tre. All'83' la difesa nerazzurra, però, si perde Romagnoli abile a deviare alle spalle di Handanovic un cross dalla destra di Suso. Il Milan prova fino alla fine con determinazione ad arrivare al pareggio: i ragazzi di Montella vedono meritatamente premiati i loro sforzi con l'incredibile 2-2 di Zapata in pieno recupero con un tocco sottomisura su azione di calcio d'angolo. Nell'occasione decisiva la segnalazione ad Orsato della gol line technology che rende vano il tentativo disperato di salvataggio da parte di Medel. Al triplice fischio finale esplode di gioia la Milano rossonera, addirittura anche Montella entra in campo ad abbracciare i suoi giocatori. Delusione in casa Inter per un derby che sembrava ormai vinto e che invece è sfumato sul più bello.

Scritto da 
  • di Antonio Martelli
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ligue 1, Guingamp vs Paris St Germain

Calciomercato, Juve preso Matuidi. Kalinic al Milan, Mangala-Inter

Ora i bianconeri proveranno a chiudere con l'Atalanta per il ritorno a casa di Spinazzola

Trattativa Inter per Emre Mor è fallita. Juve fa muro per Alex Sandro: lo vuole il Chelsea

Trattativa Inter per Emre Mor è fallita. Juve fa muro per Alex Sandro

L'ex obiettivo della Fiorentina Jesè lascia Psg e va in prestito allo Stoke City

Amichevoli, AFC Bournemouth vs Napoli

Per i bookamekers Napoli più vicino che mai allo scudetto

La Juventus gode ancora della quota più bassa (1,80), ma la squadra di Sarri passa da quota 8 a quota 4,50. Favoriti col Nizza

L'Inter vicina al doppio colpo Dalbert-Emre Mor. Aubameyang gela il Milan

L'Inter aspetta Dalbert ed Emre Mor. Aubameyang gela il Milan

La Juve prosegue la caccia al rinforzo per il centrocampo: Emre Can, Matuidi e N'Zonzi i nomi 'caldi'