Lunedì 26 Settembre 2016 - 11:45

Il Csm si autoriforma, Mattarella: Fondamentale per democrazia

Votato il nuovo regolamento interno, plenum con la presenza del capo dello Stato

Il Csm si autoriforma, Mattarella: Ruolo fondamentale per la democrazia

Approvato il Regolamento di autoriforma del Csm. Con 18 favorevoli, nessun contrario e 7 astenuti, è passato il testo che punta a incrementare la collegialità del Consiglio superiore della magistratura, la sua trasparenza ed efficienza, per renderlo "conoscibile alla stregua di una 'Casa di vetro'", come ha detto il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, nel corso del suo intervento al plenum chiamato a votare la riforma. "Un cambiamento irreversibile" e ambizioso. "Il ruolo del Consiglio superiore della magistratura è difficile ma di particolare importanza", ha sottolineato il capo dello Stato Sergio Mattarella, che ha presieduto la seduta, "la sua funzione è fondamentale per il pieno rispetto della democrazia costituzionale e il suo obiettivo è tutelare al meglio l'autonomia e l'indipendenza della magistratura". 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Taxi, Governo presenta bozza decreto. Sindacati spaccati su sciopero

Taxi, presentata bozza decreto. Sindacati spaccati su sciopero

Nel frattempo il tribunale di Torino conferma il blocco per UberPop

Vitalizi, Boldrini: Non ci faremo intimidire, atti gravi da M5S

Vitalizi, Boldrini: Non ci faremo intimidire, atti gravi da M5S

La presidente della Camera condanna la protesta dei pentastellati

Vitalizi, ok a proposta Pd, M5s in rivolta. Di Maio: Siamo alla follia

Vitalizi, ok a proposta Pd, dura protesta M5s. Boldrini: Atti gravi

Il capogruppo dem Rosato sulla rivolta dei pentastellati: "Atteggiamento barbaro e inaccettabile"

Vitalizi, deputati M5S gridano 'Vergogna' fuori ufficio Boldrini

Vitalizi, deputati M5S gridano 'Vergogna' fuori ufficio Boldrini

I Cinquestelle hanno interrotto il Question time alla Camera, esponendo dei cartelli di protesta in Aula