Domenica 18 Giugno 2017 - 11:30

Montanari: Rompere con la sinistra che fa le cose di destra

Nasce a Roma l'Alleanza popolare per la democrazia e l'uguaglianza

Tomaso Montanari: Rompere con sinistra che fa cose di destra

"Vogliamo rompere con la sinistra alla Tony Blair che fa il lavoro della destra". Così il prof storico dell'arte, blogger e presidente di Libertà e Giustizia, Tomaso Montanari, al Teatro Brancaccio di Roma, aprendo l'assemblea nazionale dell'Alleanza popolare per la democrazia e l'uguaglianza, dove sono riunite molte anime della sinistra, fra cui Sinistra italiana, Possibile, L'altra Europa con Tsipras, Articolo1-Mdp. "Pensiamo che ormai il Pd faccia parte della destra. Una destra non sempre moderata e con cui ogni alleanza è impossibile, ogni listone è impossibile. Chi partecipa alla formazione di questa federazione di forze civiche e partiti di sinistra non avrà niente a che fare con il Pd", ha aggiunto. "In autunno - ha annunciato - faremo una nuova grande assemblea nazionale in cui decideremo nome, progetto, simbolo, e criteri per stabilire le candidature che saranno collegio per collegio. Vogliamo formare una grande lista nazionale di sinistra, ma perché vada in porto dovremo essere centinaia di migliaia in autunno. E colgo l'occasione per dire che io non mi voglio candidare a nulla, spero ci saranno tanti cittadini che vorranno impegnarsi in questo progetto".
Montanari ha poi spiegato: "A questa assemblea abbiamo invitato anche Giuliano Pisapia, ma lui ci ha risposto: 'Non ci sono le condizioni perché io venga'. Non ci è sembrato un buon inizio, ma ha il pregio della realtà. Il nostro obiettivo finale resta una sola lista a sinistra. Aspettiamo il primo luglio una risposta chiara sulle cose: io voglio sapere cosa pensa Giuliano Pisapia sul Jobs Act e sulla Buona scuola, perché non l'ho ancora capito". Quindi, l'attacco ai 5 Stelle: "Il M5S è prigioniero di un'oligarchia imperscrutabile e nella sua agenda sempre piu xenofoba non c'è spazio per l'uguaglianza".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra

Ministero dell'Interno. Firma del "Patto nazionale per un Islam italiano"

Terrorismo, due marocchini e un siriano espulsi da Italia

Con questi rimpatri, 70 nel solo 2017, salgono a 202 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi

L'Italia piange Bruno e Luca. Mattarella: "Lotta al terrore"

La politica si stringe nel dolore delle famiglie