Martedì 04 Ottobre 2016 - 13:30

I rospi 'cantano' per amore: richiami si sentono fino a 120m

Per accoppiarsi lanciano segnali a lungo raggio, ampliando le loro chance di raggiungere i partner

I rospi 'cantano' per amore: i richiami si sentono fino a 120m di distanza

I rospi americani sono in grado di lanciare richiami di accoppiamento a lungo raggio e i loro suoni possono essere sentiti fino a 120 metri di distanza. È quanto emerge da uno studio pubblicato oggi in Australia, realizzato da  Benjamin Muller, ricercatore alla James Cook University, e da un gruppo da lui guidato. La rivelazione, secondo quanto ha spiegato Muller, "significa che possono essere percepiti da più individui e possono attrarre più potenziali partner anche di altre specie". Secondo lo studio, però, la maggioranza delle rane e dei rospi comuni possono rispondere a richiami provenienti da pochi metri.

La ricerca specifica che le femmine sono più selettive e perdono interesse superati i 70 metri di distanza dal segnale di accoppiamento. Probabilmente, sottolinea l'esperto, ciò avviene "perché (le femmine ndr.) hanno bisogno di sentire informazioni più complesse riguardo alle dimensioni, al livello di energia e alla salute dei potenziali partner".

L'Australia lavora per sradicare l'infestazione del rospo americano dal Paese. La ricerca, dunque, si propone di sviluppare delle trappole sonore più efficaci da utilizzare come esca sfruttando il potente richiamo del rospo per l'accoppiamento. Muller ha anche osservato che questo particolare tipo di anfibi risponde con forza e da lontano ai richiami di altri maschi, probabilmente perché i segnali suggeriscono la presenza di acqua e di altre femmine con cui potersi accoppiare.

Il Rhinella marino è stato introdotto in Australia nel 1935 per combattere una infestazione di coleotteri nelle piantagioni di zucchero presenti nello Stato nordorientale del Queensland. Il piano tuttavia non è andato a buon fine perché il rospo ha mangiato gli insetti e, non avendo predatori, si è moltiplicato in modo incontrollato in gran parte del Paese.

Il rospo americano, dalla pelle ruvida e irregolare e della lunghezza massima di 15 centimetri, ha provocato numerosi danni anche nelle Hawaii, nelle Filippine, in Papua Nuova Guinea e in altre isole del Pacifico.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ecco il progetto Sherpa: Falchi, vespe e asini robot per il soccorso alpino

Ecco il progetto Sherpa: Falchi, vespe e asini robot per il soccorso alpino

Droni a elica e piccoli trattori per rivoluzionare l'assistenza ai dispersi in montagna

Successo per la nona missione di Vega: in orbita satellite Sentinel 2B

Successo per la nona missione di Vega: in orbita satellite Sentinel 2B

Fa parte del programma Copernicus e monitorerà la salute del nostro pianeta

Google accusa Uber di furto di tecnologia di guida automatica

Google accusa Uber di furto di tecnologia di guida automatica

Alphabet ha fatto causa per presunta sottrazione di informazioni

Spazio, Nespoli: Probabile, forse sicuro che non siamo soli nell'Universo

Spazio, Nespoli: Probabile, forse sicuro che non siamo soli nell'Universo

Ieri la scoperta di un nuovo sistema solare da parte della Nasa