Martedì 26 Dicembre 2017 - 21:00

I 70 anni della Costituzione: il Senato apre la Sala della firma

Celebrazioni a palazzo Giustiniani per l'anniversario della storica data

Firma della Costituzione

Il 27 dicembre la Costituzione italiana compie 70 anni. Un testo che nasce dalle ceneri della Seconda Guerra mondiale, che detta diritti inviolabili e doveri inderogabili di ciascun individuo.

Per comprenderla appieno è da lì che si deve partire, dalla Resistenza e dalla Liberazione: "Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione - disse Piero Calamandrei nel discorso ai giovani tenuto alla Società Umanitaria di Milano il 26 gennaio 1955 - andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero, perché lì è nata la nostra Costituzione".

LA SCHEDA: La Costituzione compie settant'anni: ecco come è nata

Per celebrare la Carta, il Senato della Repubblica apre le porte della Sala in cui avvenne lo storico atto - a Palazzo Giustiniani - con una cerimonia, l'esposizione di documenti dell'epoca e la proiezione di un video.

A dare il via all'iniziativa - alle 17 - sarà il presidente Pietro Grasso, ricordando la firma della Carta a pochi passi dalla stessa scrivania su cui avvenne l'atto, ricoperta da un drappo rosso identico a quello che la rivestiva settant'anni fa. Accanto, la foto che ritrae il Capo dello Stato Enrico De Nicola che appone la propria firma e in piedi, ai due lati, il Presidente del Consiglio dei Ministri Alcide De Gasperi, il Guardasigilli Giuseppe Grassi e il Presidente dell'Assemblea Costituente Umberto Terracini.

Nel vicino Salone degli Specchi verrà allestita una mostra di documenti storici e saranno esposti il Foglio Filatelico e le monete realizzate dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato per la ricorrenza. In particolare, la moneta da 5 euro per collezionisti che riporta, su un lato, l'immagine centrale del soffitto della Sala Maccari, a Palazzo Madama, che simboleggia l'Italia trionfante.

Nell'occasione saranno presentate le pubblicazioni curate dal Senato: la traduzione in 7 lingue del testo vigente (inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, cinese e arabo), l'edizione della Costituzione italiana in sistema Braille e l'ebook 'La storia della nostra Costituzione' che offre una sintesi dell'elaborazione del testo durante i lavori dell'Assemblea Costituente e delle modifiche apportate nel tempo.

Infine, sarà proiettato il video realizzato dal Senato, dal titolo "Di sani principi", con la collaborazione di protagonisti italiani dello sport, dell'università, della scienza, dell'arte e della cultura nati il 27 dicembre.

Scritto da 
  • Maria Elena Ribezzo
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Piazza Montecitorio - Manifestazione del M5S contro il Rosatellum

M5S, Morra: "Alleanze? Chi vuole combattere per nostro programma ben venga"

Il senatore commenta le parole di Beppe Grillo e ribadisce la linea di Di Maio, senza escludere dunque apporti esterni dopo il voto

Liliana Segre, reduce di Auschwitz

Chi è Liliana Segre, sopravvissuta all'Olocausto e nuova senatrice a vita

Vittima delle leggi razziali del fascismo, il 30 gennaio 1944 venne deportata con il padre in Germania e poi al campo di concentramento di Birkenau-Auschwitz

Porta a porta, ospiti Danilo Toninelli e Matteo Orfini

Pd, Orfini: "LeU? Evitiamo scenari confusi alla D'Alema. No larghe intese"

Per il presidente del Partito democratico Renzi è la prima scelta per palazzo Chigi, senza escluderne però altri. E l'obiettivo da raggiungere alle urne è il 25%

Milano, convegno "Fare pace è un'impresa"

Olocausto, Mattarella nomina Liliana Segre senatrice a vita

Sopravvissuta ai campi di concentramento, ha ricevuto la carica per il suo impegno nel campo sociale