Mercoledì 12 Aprile 2017 - 14:45

I nuovi Take That: Martin-Smith ci riprova con gli Yes Lad VIDEO

Il manager quasi 30 anni fa fece la fortuna di una delle boyband più famose della storia

I nuovi Take That: Martin-Smith ci riprova con gli Yes Lad

Nigel Martin-Smith ci riprova. Il manager che quasi 30 anni fa fece la fortuna di una delle boyband più famose della storia, i Take That, tenta ora di emulare quel successo con un altro gruppo tutto al maschile: gli Yes Lad. I cinque ragazzi - Cian Gleeson, Joel Healey, Sonny Hardman, Lewis Maxwell e Jake Donlan - hanno tutti fra i 17 e i 20 anni e sono stati scoperti durante le audizione della scorsa edizione della versione inglese di 'X Factor'. Il loro singolo di debutto, 'Walk Away', è uscito questo mese, e Nigel descrive la loro musica come un "pop di qualità". "Non metto insieme una band come questa dall'epoca dei Take That", ha raccontato il manager in un'intervista a Reuters. "Si tratta di una boy band - ha aggiunto - ma non lo è nel vero senso del termine: non sono solo bei ragazzi che hanno imparato a cantare, ma sono musicisti veri.

 

 

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Usa, 40° anniversario dalla morte di Elvis Presley a Memphis

Quarant'anni senza Elvis, omaggio dei fan davanti alla casa di Memphis

Una veglia in Tennessee in memoria del cantante che ha cambiato la storia della musica

Taylor Swift, her mother Andrea and attorney Jesse Schaudies react to the verdict being read in Denver Federal Court where the Taylor Swift groping trial goes on in Denver

Taylor Swift vince in tribunale contro dj che le palpò fondoschiena

Risarcimento simbolico di un dollaro per la cantante statunitense: "Deve servire da esempio per le altre donne che potrebbero essere riluttanti a denunciare"

Festival Federico Cesi, il suono dei borghi umbri diventa un concerto

L'Umbria raccontata dalla musica classica per un mese intero

Taylor Swift e le molestie sessuali: prima vittoria in aula contro il dj David Mueller

Taylor Swift e le molestie sessuali: prima vittoria contro il dj

I giudici hanno respinto la denuncia del disc jockey, che aveva accusato la cantante di averlo fatto licenziare senza giusta causa