Mercoledì 15 Giugno 2016 - 16:30

I medici: Berlusconi è lucido, cuore in ottime condizioni

Il leader di Forza Italia uscirà domani dalla terapia intensiva. Il fratello Paolo: "Sapevamo che era nelle mani giuste"

I medici: Berlusconi è lucido, cuore in ottime condizioni. Appena sveglio ha scherzato

Berlusconi sta bene. "E' lucido. Non c'è stata nessuna complicazione ed è stata rimossa la valvola malata e impiantata una di tipo bovino. Il resto del cuore in ottime condizioni. Il cuore è partito immediatamente senza problemi", ha detto il professore Ottavio Alfieri, primario di Cardiochirurgia del San Raffaele, che ieri mattina ha operato al cuore l'ex premier. "Verso le 9 del mattino di ieri abbiamo cominciato l'intervento a cuore aperto in circolazione extracorporea, questa parte è durata un'ora, quella di arresto cardiaco con la sostituzione meno di un'ora. Tutto il resto è stato lavoro di chiusura", ha aggiunto Alfieri.

"E' in terapia intensiva e l'operazione è andata molto bene. Ma bisogna stare sempre allerta per eventuali complicazioni. Berlusconi è un paziente come tanti altri", ha proseguito.

Il leader di Forza Italia "uscirà domani dalla terapia intensiva. La riabilitazione sarà di tipo motorio e respiratorio. Poi ci sarà anche quella neurologica", ha spiegato il medico personale di Berlusconi Alberto Zangrillo. "Decorso regolare, il migliore che ci potessimo aspettare. Alle 6 del mattino personalmente l'ho liberato dal vincolo dell'assistenza respiratoria e si è manifestato il Silvio Berlusconi di sempre che dopo 30 secondi ha fatto subito una battuta con un aneddoto sulla mia assistente di terapia intensiva, Cristina", ha raccontato Zangrillo. "All'infermiera, che spero continuerà a fare il suo lavoro, Berlusconi ha proposto di lavorare a Telecinco", ha aggiunto sorridente a margine Zangrillo, lodando il lavoro delle donne e uomini dei reparti ospedalieri.

PAOLO BERLUSCONI: MOMENTO DIFFICOLTA' POI TUTTO OK. "Sapevamo che il Presidente era nelle mani giuste, la miglior equipe al mondo per questo tipo di intervento, tutto è andato nel migliore dei modi, l'intervento è riuscito. Poi abbiamo dovuto aspettare qualche ora perché il Presidente si svegliasse, si è svegliato questa notte, ha avuto un momento di difficoltà, ma questa mattina si è svegliato nelle migliori condizioni post operatorie. L'ho trovato lucido, attento, continuava a ringraziare tutti per l'affetto con cui l'hanno circondato. Ora nel periodo di convalescenza gli staremo tutti molto vicino, perché dovrà pensare più a se stesso piuttosto che agli altri", ha dichiarato ai microfoni di Milan Channel, Paolo Berlusconi, vice presidente del Milan e fratello del patron rossonero Silvio.

"Dopo le giornate di angoscia, settimana scorsa, abbiamo vissuto un periodo di attesa, si dovevano attendere diversi giorni per effettuare l'intervento. Sono stati giorni in cui tutto poteva accadere, poi è arrivato il giorno dell'operazione, che era di routine come detto dai medici, ma resta comunque un'operazione delicata, visto che si parla di un intervento al cuore", aggiunge.

PASCALE: LUI CI CHIEDE DI RESTARE UNITI. "Qualunque cosa dovesse succedere restate uniti. Siete importanti per me, non fatevi prendere dalle divisioni, dalle gelosie". Queste le parole che avrebbe detto Berlusconi a Francesca Pascale prima di entrare in sala operatoria, secondo quanto riferito dalla compagna dell'ex Cav a Repubblica.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Nuovo vertice Lega-M5S, Salvini: "Chiuso lavoro sul premier, pronti a partire"

Scontro con la Francia sull'Ue. Il leader della Lega replica al ministro Le Maire: "Inaccettabile invasione di campo"

US-POLITICS-ECONOMY-IMF-WORLDBANK-SPRING-MEETINGS

La Francia avverte l'Italia: "Se non rispetta impegni a rischio stabilità dell'eurozona"

Il ministro dell'Economia Bruno Le Maire lancia l'allarme e ricorda: "In Europa ci sono regole da rispettare"

Elezioni Regionali Valle d'Aosta 2018

Regionali in Valle d'Aosta, alle 12 affluenza al 20,93%

In 103mila alle urne per scegliere i consiglieri, che dovranno poi indicare il presidente

Governo, partita del premier al rush finale. Identikit del leader porta a Spadafora

Restano in gioco anche Conte, Roventini, Fraccaro e Bonafede. E Di Maio? Il pentastellato non è ancora uscito di scena, ma si dice pronto al passo indietro