Lunedì 03 Aprile 2017 - 10:30

I neonati italiani sono più 'piagnoni' dei tedeschi

Lo afferma uno studio dell'università di Warwick

I bambini piangono di più in Italia e Gb, meno in Germania

I bambini piangono di più in Italia, Regno Unito, Olanda e Canada, mentre si lamentano meno in Danimarca, Germania e Giappone. È quanto afferma uno studio dell'università di Warwick, in Inghilterra, pubblicato sul Journal of Pediatrics. La ricerca, che aveva come obiettivo l'analisi di quanto piangono i neonati nei primi tre mesi di vita, è stata condotta da diversi psicologi del Regno Unito, e ha portato a creare le prime mappe universali in merito. I livelli più alti sono stati individuati nel pianto che dura più di tre ore al giorno per almeno tre giorni a settimana e sono stati riscontrati appunto in bambini di Regno Unito, Canada e Italia. "Potremmo capire di più guardando alle culture in cui si piange meno, per esempio capire se questo possa essere dovuto al ruolo dei genitori o ad altri fattori legati alle esperienze in gravidanza, o alla genetica", spiega Dieter Wolker, che ha guidato lo studio.

Scritto da 
  • redazioni web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

vaccini antinfluenzali

Record vaccini nel 2017: 123 milioni di bambini nel mondo

Nove su dieci sono protetti da difterite-tetano-pertosse

Avio, testato con successo in Guyana il nuovo motore P120C

Costruito in fibra di carbonio negli stabilimenti di Colleferro (Roma). Sarà alla base dei nuovi lanciatori europei Ariane 6 e Vega C

campagna di vaccinazione contro influenza suina

Vacanze all'estero: i vaccini consigliati per viaggiare sicuri

Le raccomandazioni della Società italiana malattie infettive e tropicali

Boom eterologa nel 2016: +121% coppie trattate, +142% bimbi nati

I dati del ministero della Salute sull'applicazione della legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita