Sabato 15 Luglio 2017 - 13:45

Hawaii, fiamme al 26esimo piano di un grattacielo a Honolulu

Tre persone sono morte e 12 sono rimaste ferite

Hawaii, fiamme al 26esimo piano di un grattacielo a Honolulu

Tre persone sono morte e dodici sono rimaste ferite per le inalazioni di fumo a causa di un incendio al grattacielo Marco Polo di Honolulu nelle Hawaii. Oltre cento pompieri e un elicottero sono stati impiegati per spegnere le fiamme. Il fuoco è divampato al ventiseiesimo piano del grattacielo di 36 piani. Le fiamme al grattacielo sono state domate attorno alle 18.30 locali dopo quattro ore. Il sindaco di Honolulu, Kirk Caldwell, ha parlato in conferenza stampa di "situazione tragica". Dai vigili del fuoco emerge che l'edificio non aveva impianto di irrigazione anti-incendio. "Se ci fosse stato, senza dubbio l'incendio sarebbe stato contenuto all'unità di origine, dove le fiamme sono iniziate", ha dichiarato il capo dei vigili del fuoco, Manuel Neves. I pompieri hanno lanciato acqua sul palazzo dall'esterno e hanno controllato l'incendio quattro ore dopo che si era sviluppato.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Caso Alfie Evans, il padre incontra i medici per riportare il piccolo a casa

Alfie, il papà: "Mio figlio è ostaggio dell'ospedale. Grazie Italia, vi amiamo"

L'appello di Tom Evans al Papa: "Venga qui per rendersi conto. È ingiusto quello che stiamo subendo". Previsto incontro con i medici per discutere del ritorno a casa

Preso dopo 40 anni il serial killer della California. Era un poliziotto

Catturato il responsabile di una serie di omicidi e stupri avvenuti negli anni '70 e '80 nell'area di Sacramento. Joseph De Angelo, 72 anni, incastrato dal Dna

Washington: Macron al Congresso Usa

Macron a Congresso Usa: "Sì multilateralismo, mai armi nucleari a Iran"

Il presidente ha rimarcato l'amicizia franco-americana, gli "ideali e valori comuni", ringraziando Trump per il "forte simbolo" dell'invito alla Francia nella "prima visita di Stato"

Vincent Bolloré fermato e interrogato per tangenti in Africa

Francia, Bolloré davanti ai giudici: accusato di corruzione

Il miliardario, primo azionista di Vivendi, avrebbe pagato delle tangenti per concessioni portuali in Africa