Domenica 22 Ottobre 2017 - 10:30

Harry Styles molestato durante un concerto. E parte l'hashtag #RespectHarry | Video

L'ex cantante degli One Direction toccato con insistenza dalle fan

Las Vegas: iHeartRadio Music Festival 2017

Stava cantando una delle sue hit, Kiwi, si è avvicinato alle fan in delirio sotto il palco e si è inginocchiato per pochi secondi. Tempo sufficiente perché le ragazze più vicine provassero a toccarlo: le più vanno sulle gambe e sulle braccia, ma si nota anche una mano insistente sulle parti intime. Talmente insistente che Harry Styles deve scostare la mano con la sua, prima di allontanarsi.

Il video ha fatto il giro del web, facendo infuriare le fan dell'ex voce della boy band One Direction, che hanno rilanciato l'hashtag #RespectHarry, letteralmente "rispettate Harry". Parlano di "molestia sessuale", le ragazze su Twitter, di un atteggiamento "vile" e "disgustoso". "Non è un oggetto", cinguettano in molte.

 

 

E qualcuno lancia anche questo video, in cui una fan che si trovava proprio sotto il palco e avrebbe la possibilità di toccare il cantante, allunga un dito sulla sua scarpa. "Se riuscite ad essergli così vicino, questo è tutto ciò che dovete fare senza il suo consenso", si legge su Twitter

 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

 I Backstreet Boys in concerto a New York

Usa, paura al concerto dei Backstreet Boys. Crolla struttura: 14 fan feriti

Una forte tempesta ha rovesciato l'ingresso del posto che avrebbe dovuto ospitare il live della band a Thackerville, nell'Oklahoma

Morto a 68 anni il cantautore bolognese Claudio Lolli

Aveva vinto il premio Tenco lo scorso anno. È spirato dopo una lunga malattia

'Respect': come Aretha Franklin lo rese un inno femminista

Solo grazie al suo intervento la canzone divenne l'emblema della lotta per i diritti delle donne. La sua voce, poi, la rese immortale

È morta Aretha Franklin

Musica in lutto, addio Aretha Franklin: si è spenta la Regina del Soul

Le condizioni di salute della cantante si sono aggravate improvvisamente. Era considerata fra i 100 artisti più grandi nella storia