Mercoledì 24 Maggio 2017 - 20:00

Hamilton: Cosa ammiro di Vettel? La sua Ferrari, è impressionante

Il pilota inglese parla in vista del Gran Premio di Montecarlo: "Mi sto davvero godendo la battaglia con lui"

Hamilton: Cosa ammiro di Vettel? La sua Ferrari, è impressionante

"Cosa ammiro di Vettel? La sua auto, al momento". Così Lewis Hamilton ha risposto ad una domanda dei cronisti a proposito della sua rivalità con Sebastian Vettel in vista del Gran Premio di Montecarlo. "Certo che ammiro il ritmo, la velocità e il talento puro che ha Sebastian. Ecco perché mi sto godendo la battaglia con lui. Ma naturalmente la sua auto sembra essere abbastanza impressionante", ha aggiunto il pilota inglese.

"Sono orgoglioso del fatto di essere molto forte mentalmente e penso sia qualcosa che si può ammirare anche in colui contro cui stai combattendo, come Sebastian", ha dichiarato ancora Hamilton. "Sembra solido. Voglio che sia al suo meglio quando sale in macchina, quindi non ho alcuna intenzione di giocare guerre psicologiche al di fuori", ha aggiunto il britannico. "Voglio batterlo in macchina", ha concluso Hamilton.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

MotoGp, Dovizioso trionfa in Austria davanti a Marquez

MotoGp, Dovizioso trionfa in Austria davanti a Marquez

Terzo Dani Pedrosa sull'altra Honda. Rossi settimo

MotoGp, Marquez in pole in Austria davanti alle Ducati, Rossi settimo

MotoGp, Marquez in pole in Austria davanti alle Ducati, Rossi settimo

Meglio del 'Dottore' ha fatto con l'altra Yamaha Maverick Vinales, quarto a mezzo secondo da Lorenzo

MotoGp in Austria, Marquez leader nelle terze libere: Rossi risale al quinto posto

MotoGp in Austria, Marquez leader nelle terze libere

Terzo a sorpresa Andrea Iannone a 484 millesimi dallo spagnolo

MotoGp, Rossi: Siamo stati sfortunati e un po' somari

MotoGp, Rossi: Siamo stati sfortunati e un po' somari

Quarto al traguardo: "Sono contento, stavolta la responsabilità non è tutta mia, ce la dividiamo..."