Mercoledì 15 Marzo 2017 - 11:15

Hacker pro Turchia in account Twitter: tra questi Juppé e Forbes

Nei falsi post sono comparsi messaggi di sostegno al governo di Ankara e gli hashtag #Nazialmanya e #Nazihollanda

Hacker pro Turchia attaccano account Twitter: tra questi Juppé e Forbes

Molti account Twitter sono stati hackerati stamattina e vi sono comparsi numerosi messaggi contro il nazismo scritti in turco, in apparente sostegno al governo di Ankara nella disputa con l'Olanda. Nell'ambito della crisi diplomatica Turchia-Olanda cominciata sabato, il presidente turco Recep Tayyp Erdogan ha ripetutamente accusato il Paese europeo di nazismo.

Fra gli account hackerati ci sono quello del Parlamento europeo, quello personale del politico francese Alain Juppé, nonché quelli del dipartimento britannico della sanità e di Bbc North America. In questi ultimi però la situazione è poi tornata sotto controllo. Colpiti anche gli account di Reuters Japan, Die Welt e Forbes, nonché quelli di diverse agenzie no-profit come Amnesty International e Unicef Usa. Negli attacchi informatici sono stati utilizzati gli hashtag #Nazialmanya e #Nazihollanda e diffusi messaggi come "Ci vediamo il 16 aprile", in riferimento alla data del referendum costituzionale turco.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Barack Obama alle Nelson Mandela Annual Lecture 2018

Al 'Mandela speech' Obama attacca Trump: "No a politica della paura"

L'ex presidente Usa, in Sudafrica in occasione dei 100 anni dalla nascita del leader antiapartheid, si è scagliato poi contro la politica degli "uomini forti"

Accordo di libero scambio Ue-Giappone. Tusk: "Messaggio contro protezionismo"

La storica intesa permetterà all'85% dei prodotti agroalimentari europei di entrare nel Paese senza dazi doganali

Tunisia.Rifugiati libici

Libia, 100 migranti chiusi in un tir: sei bimbi e due adulti morti soffocati

Le vittime, secondo quanto riportano le autorità libiche, sono morte a causa dei fumi della benzina

Thailandia, Musk attacca sub: "Pedofilo". Lui pronto a fare causa

Le accuse dell'ad di Tesla dopo che il sommozzatore ha bocciato la sua offerta di fornire un sottomarino in miniatura per estrarre i calciatori