Domenica 17 Gennaio 2016 - 14:30

Guida pilotata e connettività: l’auto secondo Audi al CES 2016

Per illustrare la strategia di elettrificazione del brand, Audi ha poi mostrato anche la e-tron quattro concept

La e-tron quattro concept verrà prodotta in serie nel 2018

Digitalizzazione, elettrificazione e guida pilotata: sono questi secondo l’Audi i fronti su quali si muoverà l’auto del futuro. Al CES di Las Vegas, la marca di Ingolstadt ha svelato delle avanzate proposte di interfaccia HMI (human-machine interface) mirate a trasformare l’Audi virtual cockpit delle sue vetture in un virtual dashboard capace di riconoscere i clienti, le loro abitudini e le loro preferenze supportandole in modo proattivo”.

Sperimentate su un concept d’abitacolo, dotato di ampi display AMOLED (active-matrix organic light-emitting diode) con feedback aptico integrato, le nuove interfacce possono dialogare con dispositivi mobili, quali smartphone e smartwatch, e celano la futura generazione dell’Audi Infotainment Platform MIB2 già pronta per il futuro standard di connessione ad alta velocità LTE Advanced.

Oltre a queste tecnologie l’Audi ha presentato allo show americano dei nuovi servizi destinati a implementare la app per smartphone e tablet 'Audi MMI connect'. Grazie a questi i conducenti potranno localizzare l’auto sul display dei propri dispositivi, compresa la Apple TV di quarta generazione nel 2016.

Per illustrare la strategia di elettrificazione del brand la marca dei Quattro Anelli ha poi mostrato al CES la e-tron quattro concept: ovvero un Suv sportivo, la cui produzione in serie è prevista nel 2018, spinto da tre motori elettrici con una potenza complessiva fino a 370 kW. Alimentato con una batteria da 95 kWh, il tuttoterreno tedesco permette un’autonomia fino a 500 km e impiega una architettura a trazione integrale quattro in grado di massimizzare al massimo il dinamismo e la stabilità della vettura nella marcia.

Studiata per garantire sicurezza, efficienza e comodità, la e-tron quattro concept dispone inoltre di tutte le funzioni di guida pilotata: inclusa l’assistenza alla guida in colonna e il parcheggio assistito che avranno come componente chiave l’unità centrale di controllo zFAS.

Grazie all’enorme potenza di calcolo, la zFAS sarà capace di comparare i dati provenienti dalla sensoristica della vettura con il modello spaziale della strada e dei dintorni aggiornati nel cloud database HERE che Audi, Bmw e Daimler hanno acquisito lo scorso dicembre. 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Piaggio, l'Ape festeggia 70 anni con il debutto in Cambogia

Un 'evergreen' che non passa mai di moda

Jeep, nuova Grand Cherokee Upland al debutto

Arriva in concessionaria il nuovo modello della famiglia Grand Cherokee. Con un aspetto più aggressivo e una dotazione di serie molto completa, la nuova Jeep si posiziona tra le versioni Laredo e Limited

Fca Heritage: "Classic Days" in Germania

Il Castello Dyck ospita uno dei più grandi eventi dedicati alle auto d’epoca. Schierata una scelta di sportive d’epoca italiane provenienti dal Museo Storico Alfa Romeo di Arese

Fca e Atlantia per la mobilità innovativa

Le due aziende hanno siglato un accordo. È il primo passo di una partnership commerciale e tecnologica per offrire servizi di mobilità ai rispettivi clienti