Sabato 04 Febbraio 2017 - 13:00

Grillo sostiene Raggi sul blog: Er sinnaco de Roma nun se tocca

La prima cittadina incassa l'appoggio e rilancia: "Vado avanti per Roma e tengo la barra dritta"

Grillo sostiene Raggi sul blog: Er sinnaco de Roma nun se tocca

Beppe Grillo torna a difendere la sindaca di Roma Virginia Raggi, con un curioso post sul suo blog. Il comico genovese ha concesso spazio a un testo in dialetto romanesco, scritto a partire dai commenti del profilo Facebook di Raggi, dal titolo 'Er sinnaco de Roma nun se tocca'. "Dar primo giorno dopo l'elezzione - inizia la 'poesia' dedicata alla sindaca - l'hanno accerchiata dandoje er tormento, io ciò 'n idea de tutta a situazzione, s'è messa contro quelli der cemento. Sò entrati prepotenti ner privato, vorebbero costrignela a la resa". "E' stata troppo ingenua davvero - recita il testo - ha fatto quarche erore e chiesto scusa, quello che dice sò ch'è tutto vero da oggi l'hanno messa sotto accusa". ""Tra i tanti commenti di affetto di queste ore ho trovato questo che mi ha fatto sorridere - il commento di Raggi su Facebook -. Vi ringrazio tutti e vi assicuro che tengo la barra dritta e vado avanti per Roma. Grazie a tutti".

LEGGI ANCHE 'Lombardi: Io talpa sulle polizze in favore di Raggi? Falso, querelo chi lo dice'

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Luigi Di Maio ospite a "Porta a Porta"

Vaccini, Di Maio come Salvini: "Niente obblighi, solo raccomandazioni"

La dichiarazione del candidato premier M5s ha ricordato a molti quella del leader della Lega sullo stesso tema

Inizio campagna elettorale per il candidato Attilio Fontana a Varese

Lombardia, Fontana: "Razza bianca a rischio". Gori: "No a isterismi e demagogia"

Le frasi shock del candidato di centrodestra su Radio Padania: "Se li accettassimo tutti non ci saremmo più noi come etnia"

Tessera del Pd bruciata: capogruppo M5s a Roma si scusa e rimuove video

Dietrofront di Paolo Ferrara dopo le polemiche: "Ho esagerato"

Pietro Grasso visita il parco di Via Giovannipoli, a Garbatella.

Elezioni, Grasso: "In Lombardia non c'erano presupposti per accordo con Pd"

Il leader di Liberi e Uguali. "In Lazio siamo con Zingaretti, ma se dem non stanno a sinistra non possiamo appoggiarli"