Sabato 09 Luglio 2016 - 09:30

Grasso: Nessuno può essere ucciso per colore della pelle

Il presidente del Senato si trova in visita per il secondo giorno a Lampedusa

 Grasso: Nessuno può essere ucciso per il colore della sua pelle

"Nessuno può essere ucciso per il colore della sua pelle". Lo ha detto il presidente del Senato, Pietro Grasso, nel suo secondo giorno di visita a Lampedusa ai microfoni di Rainews24. "Penso - continua - che parlare di tolleranza sia già una discriminazione e penso che questo sia il sentimento di tutti gli italiani". In queste ore Grasso è al molo Favaloro di per assistere alle operazioni di sbarco in corso di un gruppo di 125 migranti. Tra loro ci sono anche donne e minori.

"A Lampedusa non c'è un'invasione - ha aggiunto Grasso - Vorrei che gli italiani dessero un contributo a questo simbolo di efficienza. I lampedusani devono essere supportati anche attraverso la cooperazione dei cittadini".

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Camera dei Deputati - Consultazioni del Presidente incaricato Giuseppe Conte

Governo, Conte da Visco. Poi al lavoro sulla lista dei ministri

Il premier incaricato dal governatore della Banca d'Italia a Palazzo Koch. Giovedì ha incontrato i risparmiatori che hanno perso i loro soldi

Il Presidente Mattarella a Civitavecchia in occasione della partenza della "Nave della Legalità"

Il Colle non ci sta: "Tema non sono veti, ma diktat su Mattarella e Conte"

Trapelano malumori per la posizione di Di Maio e Salvini su Savona all'Economia

Quirinale, Consultazioni

Salvini: "Pace fiscale e autonomia le priorità". E insiste su Savona al Mef

Una persona che vuole ridiscutere le regole europee "è un vanto per l'Italia, non un disvalore"

Quirinale, terzo giro di consultazioni per la formazione del nuovo governo

Berlusconi attacca: "FI non sosterrà il governo, incompatibili con M5S"

Il leader forzista si scaglia contro "l'ideologia pauperista e giustizialista dei grillini"