Mercoledì 28 Giugno 2017 - 17:30

Vettel nei guai: rischia una sanzione per il contatto con Hamilton

Secondo la stampa tedesca, il presidente della Fia Todt starebbe valutando se rinviare il pilota davanti al tribunale disciplinare

Gp Azerbaijan, Vettel nei guai: rischia sanzione per il contatto con Hamilton

Sebastian Vettel nell'occhio del ciclone per il contatto con Lewis Hamilton al Gran Premio di Azerbaijan. Il pilota tedesco rischia infatti una dura sanzione per la 'reazione' scomposta nei confronti del pilota inglese a Baku. Secondo la rivista tedesca 'Auto, motor und sport', il presidente della Fia, Jean Todt, starebbe studiando il caso per valutare se rinviare il pilota tedesco  della Ferrari davanti al tribunale disciplinare. Vettel è stato penalizzato con una sosta di 10" ai box durante la corsa.

Secondo la rivista tedesca, però, questa volta sarà molto più difficile per Todt 'proteggere' la Ferrari. Il presidente della Fia sarebbe sottoposto a molte pressioni da parte di altri piloti anche perché il tedesco era già stato 'graziato' dal n.1 della federazione lo scorso novembre, quando rischiò una sanzione per insulti via radio ai giudici di gara durante il Gp del Messico.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

MotoGp, Dovizioso trionfa in Austria davanti a Marquez

MotoGp, Dovizioso trionfa in Austria davanti a Marquez

Terzo Dani Pedrosa sull'altra Honda. Rossi settimo

MotoGp, Marquez in pole in Austria davanti alle Ducati, Rossi settimo

MotoGp, Marquez in pole in Austria davanti alle Ducati, Rossi settimo

Meglio del 'Dottore' ha fatto con l'altra Yamaha Maverick Vinales, quarto a mezzo secondo da Lorenzo

MotoGp in Austria, Marquez leader nelle terze libere: Rossi risale al quinto posto

MotoGp in Austria, Marquez leader nelle terze libere

Terzo a sorpresa Andrea Iannone a 484 millesimi dallo spagnolo

MotoGp, Rossi: Siamo stati sfortunati e un po' somari

MotoGp, Rossi: Siamo stati sfortunati e un po' somari

Quarto al traguardo: "Sono contento, stavolta la responsabilità non è tutta mia, ce la dividiamo..."