Domenica 07 Maggio 2017 - 16:15

Circolare Boschi, fonti Palazzo Chigi: Polemiche surreali

Sotto accusa il documento che dà al sottosegretario la supervisione dei provvedimenti che arrivano in Cdm

Governo, su circolare Boschi polemiche surreali. No comment Gentiloni

Quelle sulla circolare di Maria Elena Boschi sono "polemiche surreali su normali iter procedurali interni alla presidenza". Così fonti interne al Governo commentano il documento che dà al sottosegretario la supervisione dei provvedimenti che giungono in Consiglio dei ministri. Dal premier Paolo Gentiloni infatti nessun commento sul "retroscena" pubblicato da 'la Repubblica'. Anche la diretta interessata ha provato a placare le polemiche interne al Partito democratico. "E' il classico esempio di fake news, non c'è nessun commissariamento. Semplicemente - ha spiegato - il segretario generale di Palazzo Chigi ha inviato una circolare con cui ha invitato i ministeri a rispettare le regole che già esistono". Insomma, ha concluso arrivando all'assemblea del Pd a Roma, "nulla di nuovo. Se poi le regole le vogliamo cambiare sono la prima a dare una mano. Ma le regole che ci sono vanno rispettate. Solo una raccomandazione in questo senso niente di più".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

L'Italia piange Bruno e Luca. Mattarella: "Lotta al terrore"

La politica si stringe nel dolore delle famiglie

Roberto Tamagna del Movimento 5 Stelle

Riforma costituzionale M5S: meno parlamentari e stop Cnel

Nel programma Cinquestelle ci sono la riduzione dell'indennità parlamentare e la limitazione dell'immunità penale

Viminale. Riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza

Barcellona, Minniti: "In Italia attenzione a obiettivi a rischio"

Il ministro dell'Interno invita a tenere alta l'allerta su alcuni luoghi sensibili nel Paese

Regeni, 4 settembre informativa governo su rapporti Italia-Egitto

Regeni, a settembre governo informerà su rapporti con Egitto

Sinistra Italiana attacca: "E' urgente, rinvio è inaccettabile"