Domenica 26 Febbraio 2017 - 13:00

Speranza: Gentiloni non deve temere noi ma Renzi, vuole il voto

E sul Jobs act: "Il governo fissi la data del referendum, basta giochetti"

Governo, Speranza: Gentiloni non deve temere noi ma Renzi, vuole voto

"Gentiloni deve aver paura di Renzi, non deve aver paura di Speranza. Dico a Gentiloni che non deve avere paura di noi, sosterremo il governo, ma deve stare attento a quello che avviene nel Pd. Mi sembra che la posizione di Renzi sia ambigua, che la corsa verso il voto la vuole lui". Nuovo attacco di Roberto Speranza, tra i fondatori del movimento Democratici e progressisti, che accusa l'ex premier di passare "alla storia come il segretario che ha distrutto il Pd". "Ci sono i referendum della Cgil sottoscritti da un milione di persone. Che si fa? Basta aspettare. Intanto si fissi la data. Io voterei sì perché penso che i voucher siano una nuova forma di precarietà inaccettabile. Se c'è una discussione da fare in Parlamento noi siamo felicissimi, ma intanto si fissi la data senza fare giochetti", ha poi chiesto Speranza a proposito del Jobs act.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Montecitorio. Manifestazione del Movimento 5 stelle contro il Rosatellum

Decreto Dignità, Fico: "Credo a Di Maio". E la 'manina' diventa un'ossessione

Per il ministro "il numero della relazione una questione da chiarire ancora"

Funerali di Carlo Vanzina alla Basilica di Santa Maria degli Angeli

Vigilanza Rai, Berlusconi vuole Barachini. Per Consulta accordo su Antonini

La candidatura potrebbe essere apprezzata anche dal Movimento 5 Stelle

TOPSHOT-ITALY-EUROPE-POLITICS-MIGRANTS

Sbarcati a Pozzallo i 450 migranti. Sì da Spagna e Portogallo. Salvini: "Successo politico". Ue: "Italia ha ragione su cooperazione"

Oltre Germania, Francia e Malta anche i due paesi iberici e l'Irlanda prenderanno una quota di persone. Governo: "Per la prima volta sono sbarcati in Europa"

SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, Open Arms al largo della Libia. Salvini: "In Italia non ci arrivano"

Un altro tira e molla tra l'Italia e una Ong, dopo la vicenda Lifeline di fine giugno