Domenica 26 Febbraio 2017 - 13:00

Speranza: Gentiloni non deve temere noi ma Renzi, vuole il voto

E sul Jobs act: "Il governo fissi la data del referendum, basta giochetti"

Governo, Speranza: Gentiloni non deve temere noi ma Renzi, vuole voto

"Gentiloni deve aver paura di Renzi, non deve aver paura di Speranza. Dico a Gentiloni che non deve avere paura di noi, sosterremo il governo, ma deve stare attento a quello che avviene nel Pd. Mi sembra che la posizione di Renzi sia ambigua, che la corsa verso il voto la vuole lui". Nuovo attacco di Roberto Speranza, tra i fondatori del movimento Democratici e progressisti, che accusa l'ex premier di passare "alla storia come il segretario che ha distrutto il Pd". "Ci sono i referendum della Cgil sottoscritti da un milione di persone. Che si fa? Basta aspettare. Intanto si fissi la data. Io voterei sì perché penso che i voucher siano una nuova forma di precarietà inaccettabile. Se c'è una discussione da fare in Parlamento noi siamo felicissimi, ma intanto si fissi la data senza fare giochetti", ha poi chiesto Speranza a proposito del Jobs act.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Carlo De Benedetti ospite a "Otto e Mezzo"

De Benedetti contro tutti: "Riforma popolari segreto Pulcinella, M5S disastro"

L'ingegnere parla del suo rapporto con il potere e non lesina giudizi in vista della prossime elezioni politiche

Giugliano in Campania, militari dell'esercito italiano presidiano la 'Terra Dei Fuochi'

Ok Camera a missioni internazionali: 870 militari in partenza

Quattrocento verranno mandati in Libia, 470 in Niger. Forza Italia e Fratelli d'Italia votano a favore

Il presidente francese Emmanuel Macron in visita a Roma

Elezioni, Mattarella: "Astensionismo mina democrazia. Nessuno deve chiamarsi fuori"

Il presidente della Repubblica: "Cittadini e istituzioni devono essere attivi e attivarsi in vista di questa scadenza"

Milano, il candidato PD alla presidenza della regione Giorgio Gori ad un convegno

Migranti, Gori: "Grave che avvocato non capisca la Costituzione". Fontana: "Mia espressione infelice"

Il candidato Pd per la regione Lombardia commenta la frase shock dello sfidante di destra