Martedì 11 Ottobre 2016 - 08:15

Governo pronto a nuovi incentivi per l'assunzione dei giovani

Spunta una norma nella legge di stabilità

Governo pronto a nuovi incentivi per l'assunzione dei giovani

Stando a quanto riporta 'La Repubblica', nella legge di stabilità potrebbe trovare posto una norma per spostare gli incentivi pieni del 2015 legati al Jobs Act, contributi zero per tre anni, sui neodiplomati e i neolaureati, con sconti specifici per il Sud e le categorie di lavoratori più svantaggiati. Con 50 milioni il primo anno a disposizione, l'obiettivo è unire l'alternanza scuola-lavoro, e l'apprendistato di alta formazione e ricerca, offrendo alle aziende che assumono entro sei mesi dal conseguimento del diploma o della laurea una decontribuzione piena per tre anni, fino a 8.060 euro l'anno.
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Manifestazione dei metalmeccanici Fiom-Cgil

Boeri: Migranti buoni contribuenti. E non rubano lavoro

La relazione del presidente dell'Istituto di previdenza davanti alla Commissione d'inchiesta sul fenomeno migrazione. "Ogni anno ci regalano 300 milioni a fondo perduto"

Roma, Manifestazione della Cgil

Europa, creati 10 milioni di posti di lavoro. Disoccupazione ai minimi dal 2008

L'indagine annuale. Sono 234 milioni gli occupati nell'Unione. Ma il reddito dei giovani si riduce

Istat, calano numero di casalinghe e asimmetria lavoro familiare

Istat, calano numero casalinghe e asimmetria del lavoro familiare

La loro condizione economica non è buona: nel 2015 sono più di 700 mila le casalinghe in povertà assoluta

Criminali pericolosi e ladri di lavoro? Il 'fact checking' sui migranti

Criminali e ladri di lavoro? Ecco il fact checking sui migranti

Il terzo studio dell'Ispi (Istituto per gli Studi di Politica Internazionale) fa giustizia di alcuni luoghi comuni sull'immigrazione, ma pone anche una serie di questioni reali