Domenica 26 Febbraio 2017 - 11:00

Governo, Mef smentisce: Assurde voci su dimissioni Padoan

Acqua sul fuoco dopo le indiscrezioni sull'insofferenza del ministro

Governo, Mef smentisce: Assurde voci su dimissioni Padoan

Il retroscena di stampa che attribuisce al ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan dubbi sulla prosecuzione del suo incarico è totalmente privo di fondamento e i virgolettati che gli vengono attribuiti sono frutto di fantasia. Il ministro, secondo quanto riferiscono fonti del Mef, definisce "assurde" le voci di sue dimissioni e conferma invece la propria determinazione a proseguire nei prossimi mesi l'azione di riforma, di risanamento dei conti pubblici e di sostegno alla crescita avviata dal governo nel 2014. Secondo quanto riportato da La Stampa, invece, Padoan avrebbe manifestato insofferenza per le destabilizzazioni nella maggioranza e avrebbe detto ai suoi: "Resto se siamo nelle condizioni di mettere in campo un Def coraggioso, capace diaccelerare le riforme".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Montecitorio, fiaccolata in memoria di Giulio Regeni a due anni dalla sua morte

Regeni, Salvini vola da Al-Sisi: "Giustizia rapida per Giulio"

Il ministro dell'Interno in Egitto: "Il presidente ha assicurato che sarà fatta chiarezza"

Migranti, altri morti e scontro Open Arms-Salvini. Mattarella invoca 'accoglienza'

Una imbarcazione è affondata al largo del nord di Cipro e il bilancio è di almeno 19 morti. Un'altra nave con migranti a bordo bloccata di fronte alla Tunisia

Commissione Vigilanza Rai. Eletto il Presidente Alberto Barachini

Rai, Alberto Barachini: chi è il nuovo presidente della vigilanza

Giornalista, dal 1999 è cresciuto nella squadra Mediaset. Alle ultime elezioni politiche, Silvio Berlusconi lo ha voluto nella squadra dei candidati azzurri

Giustizia, il ministro Bonafede al Csm

Legittima difesa, Bonafede: "No alla liberalizzazione delle armi". M5S frena

Salvini precisa: "No pistole vendute in tabaccheria. Niente modello americano". Il premier Conte: "No alla giustizia privata"