Giovedì 23 Febbraio 2017 - 14:45

Google presenta un rilevatore contro insulti e troll online

Il filtro è stato già testato dal New York Times

Google lancia filtro contro insulti e troll online

Alphabet, la casa madre di Google, e la sussidiaria Jigsaw hanno lanciato una nuova tecnologia per aiutare le piattaforme online di notizie a identificare linguaggi violenti, insulti e troll. La tecnologia, battezzata Perspective, esaminerà i commenti 'tossici' o che rischiano di far abbandonare una conversazione agli utenti. Il sistema di identificazione è stato già testato dal New York Times e Google spera ora che possa estendersi a The Guardian e The Economist, così come ad altri siti web.

"Le società di notizie vogliono incoraggiare l'impegno e la discussione intorno ai loro contenuti, ma scoprire anche tra milioni di commenti quelli che sono di troll o abusivi e rischiano di richiedere un sacco di soldi, lavoro e tempo. Come risultato, molti siti hanno chiuso i commenti del tutto", ha detto con un post sul blog Jared Cohen, presidente di Jigsaw. "Pensiamo che la tecnologia possa aiutare", ha aggiunto. Secondo Cohen la tecnologia potrebbe migliorare ulteriormente andando a identificare attacchi personali o commenti fuori tema.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Collistar insieme al Fai: "Ti amo Italia, ti difenderemo e ti proteggeremo"

Il progetto riguarda la manutenzione delle aree verdi che circondano Villa Balbianello, sul lago di Como

Blue Monday, oggi è il giorno più triste dell'anno. I consigli per superarlo

Ecco qualche trucco per tornare a sorridere anche in questo 'drammatico' lunedì

Supercomputer, verso la frontiera degli exaflop. E' corsa tra Ue e Resto del Mondo

Sono i calcolatori da un miliardo di miliardi di operazioni al secondo, indispensabili per affrontare temi al top di mobilità, medicina, clima ecc. E si cerca di capire come costruire il necessario sostegno economico a livello europeo

iPhone X in vendita a New York

Guai per Apple: Parigi apre un'inchiesta sul rallentamento degli iPhone

L'ipotesi è che il colosso di Cupertino abbia volontariamente programmato un precoce invecchiamento dei dispositivi