Giovedì 03 Novembre 2016 - 12:30

Gli aborigeni in Australia? Forse arrivarono 60 mila anni fa

Nuove scoperte mettono in discussioni le teorie sull'arrivo nel continente oceanico

Gli aborigeni in Australia? Forse arrivarono 60 mila anni fa

 La recente scoperta di un insediamento umano in Australia, risalente a 49mila anni fa, mette in discussione le teorie sull'arrivo nel continente degli aborigeni. Secondo uno studio genetico, pubblicato a settembre dall'università di Copenaghen, sarebbero la più longeva civiltà del mondo, costituendo probabilmente il primo gruppo di uomini emigrati dall'Africa circa 50mila anni fa.

Ma il ritrovamento, che riguarda alcuni strumenti sofisticati e frammenti di ossa del più grande marsupiale mai esistito, ed è avvenuto all'interno di una grotta in cima a una scogliera di Flinders Ranges, nello Stato dell'Australia Meridionale, apre nuovi scenari. Se confermata, la scoperta del sito da parte dell'archeologo Giles Hamm e del suo team potrebbe portare indietro le lancette del tempo, fissando la data di arrivo degli antenati degli attuali aborigeni a qualche migliaio di anni prima.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Papa Francesco Incontro con le Autorità, con la Società civile di Santiago

Cile, Papa chiede perdono per scandali pedofilia: "Vergogna, non si ripeta"

Il pontefice parlando alle autorità cilene nel Palacio de la Moneda di Santiago su decenni di episodi perpetrati da sacerdoti

Verginità all'asta per pagarsi gli studi: 18enne italiana raccoglie 1 milione di euro

Vuole studiare a Cambridge, acquistare una casa e viaggiare: perciò ha preso la decisione di vendersi sul web. The Sun l'ha sentita e assicura che non è un falso

Giappone, allarme a Gamagori: pesce velenoso venduto per errore

Il fugu è considerato una prelibatezza nel Paese, ma dev'essere cucinato da cuochi esperti. Anche un solo boccone può rivelarsi fatale

Figli segregati in casa in California: genitori accusati di tortura

Tredici giovani legati ai letti senza cibo né acqua. Interrogati sul motivo, David Allen e Louise Anna Turpin non hanno saputo dare spiegazioni alla polizia