Sabato 14 Maggio 2016 - 13:15

Giustizia, Sala: Avviso di garanzia non basta per dimissioni

Il candidato sindaco di Milano: Serve giudizio definitivo

Giuseppe Sala

Milano, 14 mag. (LaPresse) - "Non penso che un avviso di garanzia, a meno che non sia per fatti molto gravi, debba portare un sindaco a dimettersi". Così Beppe Sala, candidato del centrosinistra a Milano, dal palco del Teatro Grassi. "Non dovremo lasciare l'interpretazione ai media o ai partiti - ha quindi sottolineato -, troviamo il consenso su una regola generale". La proposta di Sala è quella di dimissioni in caso di "giudizio definitivo" e secondo quanto previsto dalla legge Severino.

"Non deve nascere una paura di occuparsi della cosa pubblica", ha proseguito Sala, spiegando che uno scontro tra politica e magistratura potrebbe avere tra i suoi risvolti negativi l'allontanamento di chi opera nel privato dall'impegno pubblico, che sarebbe considerato troppo rischioso. "La magistratura ha avuto un ruolo evidente nel paese in questi anni", ha concluso, "è momento che ci si pacifichi, se no creiamo una spaccatura profonda tra mondo pubblico e privato".
 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Strage Piazza Fontana

Strage di Piazza Fontana, sono 48 anni. Mattarella: "Manca verità esaustiva"

Il Capo dello Stato ha ricordato la bomba fascista che fece 17 morti e 88 feriti. I processi non hanno messo la parola fine

Riapertura del passaggio di collegamento tra il Collegio Romano e la Chiesa di San Ignazio

Via al piano istruzione 0-6 anni. Fedeli: "È svolta culturale"

Lo scopo è aumentare i servizi e sostenere i genitori, per dare alle bambine e ai bambini maggiori opportunità di accesso a un'istruzione di qualità fin dalla nascita

Rimini, congresso fondativo di "Sinistra Italiana"

Leu, Civati: "Foglioline? Noi siamo femministi nella sostanza"

Al nuovo partito potrebbe unirsi anche Laura Boldrini