Martedì 07 Giugno 2016 - 19:15

Giudice non rimpatria 24enne del Gambia: Paese troppo povero

Provvedimento unico nel suo genere, concede la protezione umanitaria per la povertà dello Stato di origine

Giudice dà permesso di soggiorno a 24enne del Gambia perché povero

Un ragazzo di 24 anni originario del Gambia, venuto in Italia per migliorare la sua situazione economica, in patria estremamente precaria, ha diritto al permesso di soggiorno per "protezione umanitaria", dopo che la Commissione territoriale gli aveva negato questa possibilità. Lo ha stabilito il giudice Federico Salmeri del Tribunale di Milano, che ha sottolineato come non sia possibile rimpatriare un migrante economico in un Paese, come quello centrafricano, dove esistono "oggettive difficoltà economiche, di diffusa povertà e di limitato accesso per la maggior parte della popolazione ai più elementari diritti inviolabili della persona, tra cui il diritto alla salute ed alla alimentazione".

Il provvedimento, emesso a fine maggio e unico nel suo genere, ricorda "gli obblighi costituzionali e internazionali che gravano sullo Stato italiano" e cita la Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo secondo la quale "ogni individuo ha il diritto a un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia, con particolare riguardo all'alimentazione, al vestiario, all'abitazione, alle cure mediche e ai servizi sociali essenziali". Il Gambia, ricorda ancora il giudice, "è uno dei Paesi più piccoli e più poveri del continente Africano", dove il Pil pro capite è di appena 1600 dollari all'anno contro i 35mila dell'Italia e dove l'aspettativa di vita è di appena 59,4 anni, contro gli 82 del nostro Paese. Rimpatriare qualcuno in Gambia, dunque, sarebbe un atto "in spregio agli obblighi di solidarietà di fonte nazionale ed internazionale". Per il giudice, infine, non "vale sostenere che l'interpretazione "può comportare il rischio di un riconoscimento di massa della protezione umanitaria" perché  "il riconoscimento di un diritto fondamentale non può dipendere dal numero di soggetti cui quel diritto viene riconosciuto".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando incontra L'ANM

Processo Occhionero, pm: "Carpite 3,5mln mail, è spionaggio politico"

Nuove accuse contro i fratelli del cyberspionaggio

Trenord, deraglia un treno nei pressi della stazione di Pioltello

Attraversano al passaggio a livello, travolti due anziani a Cesano Maderno

Marito e moglie di 78 e 75 anni. Le sbarre erano abbassate. Forse lui ha perso il cappello e lei si è chinata a raccoglierlo mentre arrivava il treno

Perquisizione nella sede della Consip

Consip, Sessa e Scafarto sospesi dal servizio per depistaggio

Il colonnello e il maggiore dei carabinieri accusati di aver distrutto prove utili agli inquirenti