Martedì 26 Luglio 2016 - 07:00

Giappone, strage in centro disabili: 19 uccisi a coltellate

Il carnefice è un 26enne ex dipendente della struttura di Sagamihara, poco fuori la capitale nipponica Tokyo

Giappone, strage in un centro disabili: 19 persone uccise a coltellate nel sonno

Un uomo armato di coltello ha pugnalato e ucciso 19 persone mentre dormivano in una struttura per i disabili a Sagamihara, una città vicino alla capitale giapponese Tokyo. A confermare il numero di vittime è stato un alto funzionario governativo che ha parlato della peggior strage in Giappone negli ultimi decenni. Almeno 25 altri residenti della struttura sono stati feriti durante l'attacco. "Questo è un incidentre straziante e scioccante in cui molte persone innocenti sono diventati vittime", ha detto il capo di gabinetto Yoshihide Suga in una conferenza stampa. Per la strage la polizia nipponica ha arrestato Satoshi Uematsu, 26anni, ex impiegato presso la struttura di Sagamihara, nella prefettura di Kanagawa, a circa 40 km a sud ovest di Tokyo. I media locali dicono che il ragazzo abbia invocato l'eutanasia per i disabili gravi. Fonti ufficiali della prefettura hanno sottolineato che Uematsu ha lavorato per il centro dal dicembre 2012 allo scorso 19 febbraio.

19 VITTIME. Riguardo le vittime l'agenzia di stampa Kyodo ha detto che i morti avevano tra 19 e 70 anni, nove erano maschi, dieci femmine. Uematsu ha utilizzato un martello per rompere la finestra ed entrare nel centro: il  personale della struttura ha chiamato la polizia alle ore 2:30 (ora locale) parlando di un uomo armato con un coltello all'interno. L'uomo indossava una T-shirt nera e dei pantaloni. Almeno 29 squadre di emergenza sono intervenute dopo l'attacco e i feriti sono stati portati in almeno sei ospedali nella zona occidentale di Tokyo.

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Coree, incontro a sorpresa Kim-Moon. Summit con Trump ancora possibile

Si sono riuniti per la seconda volta (la prima era stata il mese scorso) a Panmunjom, villaggio che si trova nella zona demilitarizzata nota come Dmz

Libia, Fayez al-Sarraj parla con i giornalisti a Tripoli

Libia, le milizie: "Abbiamo preso i palazzi del potere a Tripoli"

Gli attivisti sui social riferiscono si tratti delle brigate Halbous, dei rivoluzionari e Ghaniwa. Ma il governo smentisce

Irlanda, domani il paese alle urne per il referendum sull'aborto

Storica svolta in Irlanda: sì al referendum sull'aborto

Il 66,4% degli elettori ha votato a favore dell'abrogazione del divieto costituzionale dell'interruzione volontaria di gravidanza. L'affluenza si è attestata al 64,1%

Forum economico internazionale di San Pietroburgo

Macron tende la mano a Conte: "Mai date lezioni agli italiani"

Il presidente francese dice la sua sul nuovo governo