Sabato 06 Agosto 2016 - 10:45

Hiroshima commemora i 71 anni dalla bomba atomica

Centinaia di migliaia di persone morirono in seguito alla bomba atomica nel 1945

Hiroshima ricorda i 71 anni dalla bomba atomica

La città giapponese di Hiroshima ha commemorato oggi il 71esimo anniversario del lancio della bomba atomica che uccise centinaia di migliaia di persone alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Durante la cerimonia il sindaco la città, Kazumi Matsui, ha esortato i leader del mondo ad abbandonare gli armamenti nucleari e a seguire le mosse del presidente degli Stati Uniti Barack Obama che ha fatto visita alla città martire. La commemorazione di oggi è stata particolarmente sentita  perché arriva poco dopo la storica visita del presidente statunitense: Obama è stato il primo capo di stato americano che si è recato a Hiroshima dopo il lancio della bomba nucleare.
 

L'evento si è svolto al Parco della Pace della città, situato nei pressi dal centro dell'esplosione, ed è iniziato con un minuto di silenzio alle 8.15 ora locale (23.15 ora italiana).

A quell'ora esatta del 6 agosto 1945, il bombardiere B-29 Enola Gay della Us Air Force sganciò sulla città giapponese la prima bomba atomica della storia usata in una guerra, soprannominata 'Little boy'.

Dopo il minuto di silenzio, il sindaco Kazumi Matsui ha invitato i capi di Stato di tutto il mondo a seguire le orme di Obama e di fare visita nelle città di Hiroshima e di Nagasaki per "registrare la realtà dei bombardamenti atomici nei loro cuori".

Obama, con la sua visita di maggio, è diventato il primo presidente degli Stati Uniti che si è recato nella città martire. Il sindaco, citando parte del discorso del capo di stato americano, ha chiesto alle nazioni di abbandonare le armi nucleari e di vivere in un mondo senza atomiche.

"La nostra politica deve puntare a rafforzare l'unità e deve sostenere la creazione di un sistema di sicurezza basato sulla fiducia e sul dialogo", ha aggiunto il sindaco di Hiroshima, convinto che se i leader del mondo visitassero Hiroshima e Nagakasi si convincerebbero che la strada migliore è quella senza bombe nucleari.

Alla cerimonia ha presenziato anche il primo ministro giapponese Shinzo Abe e i rappresentanti di 91 Paesi, tra cui il Regno Unito, la Francia e la Russia. Matsui ha invitato Abe a seguire la determinazione dimostrata da Obama durante la sua 'storica visita' al fine di raggiungere "un mondo libero da armi nucleari" per "dimostrare il nobile pacifismo della Costituzione giapponese".

Nel corso della cerimonia il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon è intervenuto per sottolineare che "oggi il mondo ha bisogno più che mai dello spirito degli 'hibakusha'" (così sono definiti i sopravvissuti al bombardamento atomico), in un momento in cui "le tensioni globali sono in aumento" e in cui il progresso verso la denuclearizzazione è "difficile da trovare".
 

La bomba sganciata su Hiroshima 71 anni fa, durante gli ultimi giorni della Seconda Guerra Mondiale, esplose con un'intensità di circa 16 chilotoni a 580 metri di altezza sopra il parco dove si è svolta la commemorazione. Sono state uccise 80mila persone e gran parte della città è andata distrutta. Entro la fine del 1945 sono morte 140mila persone e negli anni successivi il numero delle vittime delle radiazioni è più che raddoppiato. Tre giorni dopo l'attacco a Hiroshima, il 9 agosto 1945, gli Stati Uniti d'America hanno lanciato una seconda bomba atomica su Nagasaki, costringendo la resa del Giappone sei giorni più tardi con la definitiva conclusione della Seconda Guerra Mondiale.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

MEXICO-SECURITY

Messico, sei donne rapite e uccise da uomini armati

I corpi ritrovati vicino al luogo del sequestro, nello Stato di Tamaulipas, che ha uno dei tassi di criminalità più alti del Paese

"Odio il cellulare dei miei genitori": lo sfogo di un bimbo di 7 anni nel tema in classe

La maestra sorpresa lo posta su Facebook con l'hashtag #listentoyourkids. E il suo appello diventa virale

L'astronauta Alan L. Bean , pilota del modulo lunare , fotografato durante l 'attività extraveicolare sulla luna - Le foto fu fatta dal comandante Charles Conrad jr.

Addio a Alan Bean, quarto uomo sulla Luna

E' morto in Texas all'età di 86 anni. Partecipò alla missione Apollo 12

Coree, incontro a sorpresa Kim-Moon. Summit con Trump ancora possibile

Si sono riuniti per la seconda volta (la prima era stata il mese scorso) a Panmunjom, villaggio che si trova nella zona demilitarizzata nota come Dmz