Venerdì 08 Gennaio 2016 - 12:30

Germania, violenze Colonia: 31 arresti tra cui 18 richiedenti asilo

La maggior parte dei 32 atti criminali documentati dalla polizia federale nella notte riguarda furto e lesioni personali

Germania, violenze Colonia: 31 arresti tra cui 18 richiedenti asilo

Vi sono anche alcuni richiedenti asilo tra coloro che hanno provocato le violenze di Capodanno a Colonia contro un centinaio di donne. Lo riferisce il portavoce del ministero dell'Interno tedesco, Tobias Plate, durante una conferenza stampa, spiegando che la polizia federale ha arrestato e identificato 31 persone tra coloro che hanno partecipato alle violenze, 18 dei quali avevano presentato domanda di asilo in Germania.

Plate ha aggiunto che la maggior parte dei 32 atti criminali documentati dalla polizia federale nella notte riguarda il furto e lesioni personali. Tre riguardavano aggressioni sessuali, ma la polizia non ha rilasciato ulteriori informazioni. I 31 sospetti sono stati interrogati: nove sono di origine algerina, otto provenivano dal Marocco, cinque dall'Iran e quattro dalla Siria. Tra loro anche due cittadini tedeschi, un iracheno, un serbo e un cittadino degli Stati Uniti.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Catalogna, Puigdemont sospende l'indipendenza e apre ai negoziati Madrid

Catalogna, carcere ai leader indipendentisti Sanchez e Cuixart

Puigdemont: Sono detenuti politici. Il governatore glissa su indipendenza, ma Rajoy non ci sta

Malta, giornalista uccisa in esplosione auto. Premier: Voglio giustizia

Stava guidando verso Mosta quando l'auto è esplosa, la donna è morta sul colpo

Iraq, le forze di Baghdad prendono il controllo di Kirkuk: via bandiera curda

Iraq, le forze di Baghdad prendono il controllo di Kirkuk: via bandiera curda

I peshmerga: "Il governo pagherà un prezzo alto per aver fatto la guerra al nostro popolo"

Madrid, udienza per il comandante dei Mossos d'Esquadra catalani

Catalogna, procura chiede il carcere per il capo dei Mossos d'Esquadra

Josep Lluis Trapero è indagato per sedizione assieme all'intendente Teresa Laplana