Domenica 24 Luglio 2016 - 18:00

Germania, 21enne uccide collega incinta con machete

Il killer e la vittima erano colleghi e lui se ne era innamorato. Il giovane ha ferito anche altre due persone

Germania, profugo uccide donna con machete

Attacco a colpi di machete in Germania, ma per la polizia non si tratta di terrorismo. Armato di mannaia, al culmine di una lite un uomo ha ucciso una donna a Reutlingen, nel sud del Paese, e ha ferito altre due persone (un uomo e una donna), ma è stato fermato quasi subito dalla polizia. Il tutto è avvenuto a Listplatz, nei pressi di un ristorante turco di kebab dove secondo la stampa locale lavoravano sia il killer che la vittima. Il killer è un 21enne siriano richiedente asilo. La donna uccisa, invece, era polacca, forse era incinta, e nel ristorante si occupava di lavare le stoviglie. Secondo quanto un collega dei due ha riferito al giornale locale Stuttgarter Zeitung, il 21enne si era innamorato di lei.

POLIZIA: NESSUN ELEMENTO TERRORISMO. Dopo la paura iniziale per un'aggressione che giunge a soli due giorni dall'attacco di Monaco, man mano che emergevano i dettagli è stato chiarito che la vicenda non avrebbe a che fare con il terrorismo. La polizia di Reutlingen ha subito fatto sapere che riteneva che l'assalitore avesse agito da solo e che, dopo l'arresto dell'uomo, non riteneva ci fossero altri pericoli per la popolazione. Poi intorno alle 19 ha diffuso il seguente comunicato: "Per quanto si sa, al momento non ci sono indicazioni per parlare di un attacco terroristico". Tuttavia il fatto che l'aggressore sia un richiedente asilo riaccenderà probabilmente il dibattito politico, dal momento che la cancelliera tedesca Angela Merkel viene da tempo criticata dalla destra anti-immigrati per avere consentito nel 2015 l'ingresso nel Paese di migliaia di migranti in fuga dalla guerra.

LA LITE, POI L'AGGRESSIONE. Le cose sono andate come segue: poco prima delle 16.30 la polizia ha ricevuto diverse chiamate d'emergenza che segnalavano una lite nella zona della stazione dei bus Omnibusbahnhof, in cui un uomo aveva colpito una donna con un machete; a quel punto la polizia è intervenuta e ha bloccato il 21enne.

L'ATTACCO CON IL MACHETE COMINCIA NEL RISTORANTE-KEBAB. Cosa è successo fra l'aggressione e l'intervento della polizia è possibile ricostruirlo tramite le testimonianze raccolte dai media locali. L'uomo avrebbe preso la mannaia, di circa 80 centimetri, nel ristorante in cui lavorava. "Ha corso per il ristorante con la mannaia", racconta alla Stuttgarter Zeitung un collega 20enne dei due, Mohammad Alhelo, spiegando che lui si trovava a un distributore automatico per riempire il bicchiere di Coca-Cola, quando l'uomo ha afferrato il coltello e ha cominciato a colpire. "Ho avuto paura e sono fuggito", ha proseguito il testimone, dicendo che l'assalitore è un tipo amichevole, che era arrivato da un anno o un anno e mezzo dalla Siria in Germania da solo.

IL KILLER SI ERA INNAMORATO DELLA DONNA CHE HA UCCISO. È stato lo stesso Alhelo a riferire che il collega si era innamorato da alcuni mesi della donna uccisa. "Lei era polacca e da noi puliva le stoviglie", ha raccontato. Secondo la Bild, la donna era probabilmente incinta.

22ENNE HA FERMATO KILLER INVESTENDOLO CON BMW. Fondamentale per evitare altre vittime sarebbe stato, secondo la Bild, il ruolo del figlio di uno dei proprietari del ristorante-kebab, Fatih D. di 22 anni: il giovane, mentre il killer continuava a camminare per strada brandendo il machete, lo ha investito con una Bmw. A quel punto il killer "era disteso a terra e non si muoveva più", ha raccontato alla Bild un testimone oculare. Secondo lo stesso testimone, l'assalitore "era completamente fuori di testa. Correva con il machete persino dietro a una volante della polizia". Fatih D., cioè il giovane che al volante della Bmw ha provato a fermare la furia omicida del killer, sarebbe secondo la Bild proprio uno dei due feriti. Non è chiaro invece chi sia la donna rimasta ferita.

 

Scritto da 
  • Chiara Battaglia
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

MEXICO-SECURITY

Messico, sei donne rapite e uccise da uomini armati

I corpi ritrovati vicino al luogo del sequestro, nello Stato di Tamaulipas, che ha uno dei tassi di criminalità più alti del Paese

"Odio il cellulare dei miei genitori": lo sfogo di un bimbo di 7 anni nel tema in classe

La maestra sorpresa lo posta su Facebook con l'hashtag #listentoyourkids. E il suo appello diventa virale

L'astronauta Alan L. Bean , pilota del modulo lunare , fotografato durante l 'attività extraveicolare sulla luna - Le foto fu fatta dal comandante Charles Conrad jr.

Addio a Alan Bean, quarto uomo sulla Luna

E' morto in Texas all'età di 86 anni. Partecipò alla missione Apollo 12

Coree, incontro a sorpresa Kim-Moon. Summit con Trump ancora possibile

Si sono riuniti per la seconda volta (la prima era stata il mese scorso) a Panmunjom, villaggio che si trova nella zona demilitarizzata nota come Dmz