Venerdì 12 Gennaio 2018 - 09:15

Germania, svolta nelle trattative per il Governo: c'è l'accordo per Grande coalizione

Cdu-Csu e Spd hanno raggiunto l'intesa su rafforzamento della zona euro e limitazione del numero di rifugiati nel Paese

Germania, continuano i colloqui sul governo a Berlino

Accordo raggiunto fra i conservatori della cancelliera tedesca Angela Merkel e i socialdemocratici di centrosinistra per formare una coalizione di Governo. Nel programma è inserita una clausola per la quale, se andassero al governo, rafforzerebbero la zona euro.

"Vogliamo, in stretta collaborazione con la Francia, rafforzare e riformare in maniera sostenibile la zona euro affinchè la moneta possa resistere meglio alle crisi globali", dice il progetto di accordo politico. L'accordo di Governo prevede anche di limitare l'ingresso di rifugiati nel Paese a circa 200mila all'anno. 

Plaude il premier italiano Paolo Gentiloni, che su Twitter scrive: "L'intesa tra #Merkel e #Schulz getta le basi per un governo di coalizione in Germania. Una buona notizia per l'Europa". 

La direzione del partito socialdemocratico tedesco Spd, composta da 45 membri, dopo essersi riunita a Berlino ha approvato l'accordo di principio per una coalizione di governo con il blocco conservatore. La bozza di programma su cui le parti si sono accordate deve ora ricevere l'approvazione dei 600 delegati della Spd che si riuniranno al congresso del partito il 21 gennaio a Bonn, e poi dagli oltre 400mila membri della Spd. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il Papa in Cile, la visita a Santiago

Cile, Papa condanna frange estremiste nativi: "No riconoscimento a prezzo vite"

Continua il viaggio di papa Francesco in Cile. Il pontefice ha celebrato la santa messa davanti alle rappresentanze delle popolazioni indigene originarie dell'Araucanìa

Catalogna: si riunisce il nuovo Parlamento

Catalogna, indipendentista Torrent eletto presidente Parlament

È stato eletto con 65 voti a favore e 56 contrari

Russiagate, da Mueller mandato comparizione per Bannon

L'ex capo stratega della Casa Bianca chiamato per testimoniare davanti a un grand jury sui possibili legami fra lo staff di Trump e la Russia durante la campagna elettorale

Papa Francesco in Cile

Cile, altre 3 chiese attaccate all'alba: 9 da scorsa settimana

Gli ultimi attacchi incendiari qualche ora dopo l'arrivo di Papa Francesco.