Lunedì 17 Ottobre 2016 - 17:45

Germania, esplosioni in 2 impianti chimici. Paura nube tossica

E' successo nelle sedi dell'industria chimica Basf a Ludwigshafen e a Lampertheim

 Paura in Germania, esplosioni in 2 impianti chimici: un morto e sette dispersi

Due esplosioni sono avvenute negli impianti chimici della compagnia Basf in Germania, a Ludwigshafen e Lampertheim. La compagnia ha chiesto agli abitanti di Ludwigshafen di restare al chiuso e non aprire porte e finestre, per evitare le emissioni dell'incendio nel porto. A Lampertheim, dove si trova un impianto di additivi plastici, l'esplosione non avrebbe invece causato allarme ambientale. Due persone sono morte, sei sono rimaste ferite e due sono disperse a seguito delle esplosioni. Secondo la Basf, quattro lavoratori sono rimasti feriti nel primo incidente e sono stati portati in ospedale. Nel secondo incidente il numero dei feriti non è stato precisato, è stato riferito soltanto che sono "numerosi". La compagnia, sul suo profilo Twitter, ha chiesto agli abitanti della città di evitare di stare all'aperto e di tenere chiuse le porte e le finestre.

 

SOSPESA L'ATTIVITA'. La Basf ha sospeso tutte le attività negli impianti dove si sono verificate esplosioni. A Ludwigshafen la polizia ha chiesto agli abitanti di restare all'interno degli edifici, tenendo chiuse porte e finestre, per l'allarme legato a sostanze tossiche diffuse nei fumi degli incendi. 

 

Loading the player...
Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

A man stands in front of a damaged building following an earthquake off the island of Kos

Paura, ma nessuno chiede di andarsene. La notte dei turisti italiani a Kos

Il racconto dei nostri connazionali via Twitter e Facebook. I tour operator garantiscono chi deve ancora partire

Tensioni a Gerusalemme e Qalandiya: scontri tra fedeli e agenti

Scontri a Gerusalemme: ucciso un giovane palestinese

Migliaia di persone in protesta contro le nuove limitazioni imposte da Israele all'accesso nella zona sacra

VIDEO - Terremoto tra Grecia e Turchia: la devastazione a Kos

Un utente su Twitter pubblica i video di quello che resta sull'isola greca dopo la scossa di magnitudo 6.7