Lunedì 30 Maggio 2016 - 09:45

Germania, Boateng risponde a leader Afd: Posso solo ridere

Per il politico anti-immigrazione i tedeschi non avrebbero voluto il calciatore come vicino di casa

Germania, Boateng risponde a leader Afd: Posso solo ridere

"Posso solo ridere di lui. È triste che una cosa del genere possa ancora accadere oggi. Credo che allo stadio vi siano state risposte abbastanza positive. Ho visto alcuni striscioni in mia difesa". Sono le parole di Jerome Boateng, difensore del Bayern Monaco, in risposta alle dichiarazioni del vice presidente del partito anti-immigrazione Alternativa per la Germania (AfD), Alexander Gauland, che all'edizione domenicale del giornale Frankfurter Allgemeine Zeitung ha detto che "le persone lo trovano bravo come calciatore, ma non vorrebbero Boateng come vicino". In difesa del calciatore anche il centrocampista Sami Khedira, di origini tunisine e capitano della nazionale della Germania, che ha descritto le parole di Gauland come 'scandalose'. Ieri molti tifosi allo stadio di Augsburg, dove la Germania stava giocando contro la Slovacchia, hanno esposto striscioni a favore di Boateng: 'Jerome, siamo tutti vicino a te'. Anche prima della partita, su Twitter, era iniziata una vera e propria gara di solidarietà per il calciatore ghanese.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

L'astronauta Alan L. Bean , pilota del modulo lunare , fotografato durante l 'attività extraveicolare sulla luna - Le foto fu fatta dal comandante Charles Conrad jr.

Addio a Alan Bean, quarto uomo sulla Luna

E' morto in Texas all'età di 86 anni. Partecipò alla missione Apollo 12

Coree, incontro a sorpresa Kim-Moon. Summit con Trump ancora possibile

Si sono riuniti per la seconda volta (la prima era stata il mese scorso) a Panmunjom, villaggio che si trova nella zona demilitarizzata nota come Dmz

Libia, Fayez al-Sarraj parla con i giornalisti a Tripoli

Libia, le milizie: "Abbiamo preso i palazzi del potere a Tripoli"

Gli attivisti sui social riferiscono si tratti delle brigate Halbous, dei rivoluzionari e Ghaniwa. Ma il governo smentisce

Irlanda, domani il paese alle urne per il referendum sull'aborto

Storica svolta in Irlanda: sì al referendum sull'aborto

Il 66,4% degli elettori ha votato a favore dell'abrogazione del divieto costituzionale dell'interruzione volontaria di gravidanza. L'affluenza si è attestata al 64,1%