Venerdì 23 Dicembre 2016 - 09:30

Germania, 2 arresti: preparavano attacco in centro commerciale

Al vaglio possibili legami con la strage al mercatino di Natale a Berlino

Germania, arrestati 2 fratelli: preparavano attacco in centro commerciale

Due fratelli kosovari, di 28 e 31 anni, sono stati arrestati stamattina a Duisburg, nell'ovest della Germania, perché si sospetta che stessero preparando un attentato in un centro commerciale della vicina città di Oberhausen. Lo riferiscono fonti di polizia, spiegando anche che gli arresti sono giunti dopo che è stata raddoppiata la sorveglianza nel mall, uno dei più grandi di tutto il Paese, con 250 attività commerciali all'interno. La polizia spiega che si sta valutando in che fase fossero i preparativi dell'attacco e si sta anche verificando se fossero coinvolte altre persone. Il centro commerciale oggi è aperto normalmente. In diversi punti di questa regione, il Land di Nord Reno-Westfalia, negli ultimi giorni sono state effettuate perquisizioni nelle abitazioni, in alcuni casi legate all'attentato di lunedì 19 dicembre contro il mercatino di Natale di Berlino, in cui sono morte 12 persone. Il sospettato ricercato per questo attacco, il 24enne tunisino Anis Amri, dopo il suo arrivo in Germania aveva vissuto proprio in questo Land, dove entrò anche in contatto con reti jihadiste locali. Si sospetta che Amri possa essere ancora nella capitale tedesca e la tv regionale della città-Land di Berlino ha diffuso immagini, girate circa otto ore dopo l'attacco al mercatino da una telecamera di vigilanza, che mostrerebbero lui davanti a una moschea della città. Secondo la stessa emittente, il luogo è stato oggetto di una perquisizione da parte di un comando speciale della polizia.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Accordo di libero scambio Ue-Giappone. Tusk: "Messaggio contro protezionismo"

La storica intesa permetterà all'85% dei prodotti agroalimentari europei di entrare nel Paese senza dazi doganali

Tunisia.Rifugiati libici

Libia, 100 migranti chiusi in un tir: sei bimbi e due adulti morti soffocati

Le vittime, secondo quanto riportano le autorità libiche, sono morte a causa dei fumi della benzina

Thailandia, Musk attacca sub: "Pedofilo". Lui pronto a fare causa

Le accuse dell'ad di Tesla dopo che il sommozzatore ha bocciato la sua offerta di fornire un sottomarino in miniatura per estrarre i calciatori

SUMMIT G8 - IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI  BILL CLINTON STRINGE LA MANO A VLADIMIR PUTIN

Un leader russo, quattro presidenti Usa: Putin e i rapporti con Washington

Relazioni altalenanti nel bene e nel male, ma mai rapporti duraturi. Ecco i precedenti e la situazione attuale con Trump