Mercoledì 01 Febbraio 2017 - 12:30

Isis, arresti in Germania: anche ricercato per attacco al Bardo

I fermati avrebbero voluto partire per il Medioriente per un addestramento

Germania, 3 arresti a Berlino: sospettati di legami con l'Isis

Tre uomini sono stati arrestati a Berlino per il sospetto che avessero stretti legami con militanti dello Stato islamico e avessero intenzione di andare in Medioriente per partecipare ad addestramento militare. La notizia arriva mentre oggi in Germania è stata condotta una vasta operazione antiterrorismo che ha coinvolto 1.100 poliziotti e portato alla perquisizione di 54 abitazioni, imprese e moschee nel Land dell'Assia. Un tunisino, sospettato di pianificare un attentato, è stato arrestato. Quest'ultimo è un richiedente asilo di 36 anni, ricercato dalle autorità del suo Paese per presunto coinvolgimento nell'attentato al museo del Bardo, che nel marzo 2015 causò la morte di 21 persone. Lo ha riferito il Frankfurter Allgemeine Zeitung, citando gli investigatori. L'uomo sarebbe anche coinvolto in un attacco nella città di confine di Ben Guerdane, avvenuto nel marzo 2016, dove morirono 13 agenti delle forze di sicurezza e sette civili. La procura tedesca ha inoltre fatto sapere che il 36enne era già stato in Germania fra 2003 e aprile 2013, poi era rientrato nel Paese come richiedente asilo nell'agosto 2015.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bergamo, La Coop Sul Serio batte la crisi: quando i lavoratori salvano le aziende dal fallimento

Onu: "Le donne guadagnano il 23% meno degli uomini. È il più grande furto della storia"

Il dato emerge dalla campagna #StopTheRobbery ed è specchio di una situazione diffusa in tutto il mondo

Sami Anan

Egitto, ex capo di stato maggiore Sami Anan si candida a presidenziali

Sfiderà l'attuale presidente Abdel Fattah al-Sisi

Usa, un anno di Trump: tra scandali e promesse mantenute

Al termine del primo anno di governo l'immagine del presidente degli Stati Uniti nel mondo è peggiore di quanto non sia mai stata quella dei suoi due predecessori

Papa Francesco a Puerto Maldonado per abbracciare gli indigeni

Il Papa contro la cultura machista: "Donne schiave di violenza senza fine"

Nell'incontro con gli indigeni del Perù Bergoglio denuncia una situazione non più tollerabile