Sabato 01 Ottobre 2016 - 11:00

Nessuna delegazione ortodossa georgiana a messa del Papa

Al termine, Bergoglio ha salutato i "fedeli della Chiesa Ortodossa georgiana presenti"

Georgia, Santa messa di Papa Francesco allo stadio Meskhi

Contrariamente a quanto era previsto, alla messa celebrata da Papa Francesco nello stadio Meskhi di Tblisi non era presente nessuna delegazione della chiesa autocefala ortodossa georgiana, perché il canone della chiesa ortodossa georgiana non prevede la partecipazione di religiosi ad altre funzioni e, per quanto riguarda i laici, due giorni fa, il 28 settembre, il patriarcato ha diffuso una comunicazione in cui scoraggiava la comunità a prendere parte agli eventi del Papa.

"E' da sottolineare - si legge nella dichiarazione del patriarcato - anche il fatto che tra noi e la chiesa romano-cattolica è cessata l'unità eucaristica e quella relativa alle preghiere sin dal Medio Evo e finché esistono differenze dogmatiche, ai sensi del diritto ecclesiastico, i fedeli ortodossi non partecipano alla celebrazione del loro culto religioso".

Al termine della messa, il Papa ha salutato i "fedeli della Chiesa Ortodossa Georgiana presenti", non facendo riferimento alla delegazione ufficiale della Chiesa che avrebbe dovuto partecipare.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Trump fa pace con la Cia: Vi voglio bene e vi sostengo

Trump fa pace con la Cia: Vi voglio bene e vi sostengo

Sul terrorismo islamico: "Deve essere sradicato. Questo è il nemico"

Rigopiano, 9 estratti vivi, ancora 23 i dispersi. Bubbico: Continuiamo a sperare

Rigopiano, 9 estratti vivi, ancora 23 i dispersi. Bubbico: Continuiamo a sperare

Undici i sopravvissuti, nove sono in ospedale. Cinque le vittime accertate. Sentiti "nuovi segnali" sotto le macerie dell'albergo

Le donne contro Trump: oltre 670 marce in tutto il mondo

Le donne contro Trump: oltre 670 marce in tutto il mondo

Da Washington a Tokyo, passando per Berlino: 2 milioni e mezzo i manifestanti scesi in strada a difesa dell'uguaglianza di genere