Mercoledì 19 Aprile 2017 - 08:30

George Bush padre in ospedale per una polmonite

Era già stato ricoverato per problemi respiratori il 14 gennaio scorso

George Bush padre in ospedale per una polmonite

L'ex presidente americano, George H.W. Bush, è stato di nuovo ricoverato a Houston, in Texas, venerdì scorso, per una lieve polmonite. Lo ha fatto sapere un portavoce della famiglia, Jim McGrath, spiegando che il 92enne è stato trattenuto in ospedale a seguito di una tosse persistente che non gli permetteva di riposare in maniera adeguata. Il portavoce aggiunto che il problema è stato risolto, ma che 'Bush padre' dovrà restare in osservazione sino a quando non avrà recuperato le forze.

Il 14 gennaio scorso il 41esimo presidente americano era stato ricoverato nell'ospedale per problemi respiratori, ma la situazione era peggiorata così tanto da necessitare un intervento per "ripulire le vie respiratorie", procedura che richiede la sedazione del paziente. Era stato dimesso il 30 gennaio. Negli ultimi anni, l'ex inquilino della Casa Bianca è stato ricoverato varie volte per diversi motivi, tra cui per la frattura di una vertebra del collo, per bronchite e per un'infezione virale.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

AUT, Österreich bereitet Grenzkontrollen zu Italien vor

Migranti, Austria invierà 70 soldati al Brennero

I militari non verranno schierati, né saranno dispiegati carri armati: serviranno ad aiutare nei controlli

Nord Corea, Trump: Da Kim decisione saggia, alternativa era catastrofe

Corea, Trump: Decisione saggia di Kim, alternativa era catastrofe

Kim ha deciso di "osservare per un po'" il comportamento Usa prima di intraprendere la minacciata offensiva contro Guam

Nuove accuse per Polanski, donna denuncia: "Abusò di me a 16 anni"

Terza donna accusa Polanski: "Abusò di me a 16 anni"

I fatti risalirebbero a 40 anni fa e sono prescritti

Venezuela, liberato il violinista icona delle proteste anti Maduro

Venezuela, liberato il violinista icona delle proteste anti Maduro

Negli ultimi giorni alcuni familiari avevano denunciato che durante la detenzione era stato torturato