Mercoledì 19 Aprile 2017 - 08:30

George Bush padre in ospedale per una polmonite

Era già stato ricoverato per problemi respiratori il 14 gennaio scorso

George Bush padre in ospedale per una polmonite

L'ex presidente americano, George H.W. Bush, è stato di nuovo ricoverato a Houston, in Texas, venerdì scorso, per una lieve polmonite. Lo ha fatto sapere un portavoce della famiglia, Jim McGrath, spiegando che il 92enne è stato trattenuto in ospedale a seguito di una tosse persistente che non gli permetteva di riposare in maniera adeguata. Il portavoce aggiunto che il problema è stato risolto, ma che 'Bush padre' dovrà restare in osservazione sino a quando non avrà recuperato le forze.

Il 14 gennaio scorso il 41esimo presidente americano era stato ricoverato nell'ospedale per problemi respiratori, ma la situazione era peggiorata così tanto da necessitare un intervento per "ripulire le vie respiratorie", procedura che richiede la sedazione del paziente. Era stato dimesso il 30 gennaio. Negli ultimi anni, l'ex inquilino della Casa Bianca è stato ricoverato varie volte per diversi motivi, tra cui per la frattura di una vertebra del collo, per bronchite e per un'infezione virale.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Usa, Trump all'Iran: "Non minacciateci mai più, fate attenzione"

Il presidente americano su Twitter contro Rouhani che aveva avvertito gli Usa assicurando che un conflitto con Teheran sarebbe "la madre di tutte le guerre"

Paura a Toronto, sparatoria in strada: tre morti e 12 feriti

Un uomo armato, freddato poi dalla polizia, ha aperto il fuoco nel quartiere greco uccidendo una donna. Tra i coinvolti anche un bambino

Russiagate, Trump al contrattacco: "Fbi spiava la mia campagna"

Per il presidente il Bureau teneva sotto controllo un suo consulente per avvantaggiare Hillary Clinton

La Proactiva Open Arms in azione al largo della Libia

Migranti, appello del Papa: "Basta tragedie". Open Arms non denuncia Italia

Per l'ong la guardia costiera libica è colpevole di omissione di soccorso e omicidio colposo in relazione alla morte di due migranti. Tripoli nega: "Solo calunnie"