Lunedì 04 Aprile 2016 - 13:00

Gentiloni: Palmira? Italia è pronta, aspettiamo chiamata Unesco

"Aspettiamo una chiamata da parte dell'Unesco, che è una chiamata di pace, cultura e collaborazione" ha detto il ministro degli Esteri

Il ministro italiano degli affari esteri Gentiloni

"L'Italia è pronta con la task force" per Palmira. "Aspettiamo una chiamata da parte dell'Unesco, che è una chiamata di  pace, cultura e collaborazione".  Così il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale Paolo Gentiloni nel corso di una conferenza stampa alla Farnesina. "Noi abbiamo firmato alcune settimane fa - ha ricordato Gentiloni - un memorandum con l'Unesco che prevede la possibilità che questa task force italiana possa essere impegnata in situazioni di crisi come quella di Palmira e abbiamo formalmente costruito questa task force che si compone di carabinieri, archeologi diplomotici". "Siamo pronti - ha ribadito - L'Unesco, dopo i primi sopralluoghi degli archeologi siriani ha fatto ulteriori sopralluoghi per vedere lo stato dei luoghi e le esigenze. È possibile che l'Unesco faccia una call ai vari Paesi e in primo luogo all'Italia. Abbiamo una leadership riconosciuta sul tema".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Senato, Paolo Gentiloni riferisce sul prossimo consiglio europeo del 19 e 20 Ottobre

Femminicidio, Grasso: Spostiamo il focus verso gli uomini, è da noi che parte il problema

Il presidente del Senato, Pietro Grasso, aderisce alla campagna di sensibilizzazione #dauomoauomo

È il giorno del referendum in Lombardia e Veneto: 12 milioni chiamati a votare

Dai risultati dipenderà il potere contrattuale dei due presidenti di Regione nell'eventuale trattativa con il governo per ottenere la gestione a livello regionale di materie oggi di competenza centrale

Catalogna, Puigdemont: "Il peggior attacco dalla dittatura di Franco"

Dura la reazione del governatore dopo il commissariamento della regione

Bankitalia, Renzi mattatore a Firenze: "Esprimere giudizio non è lesa maestà"

Bankitalia, Renzi mattatore a Firenze: "Esprimere giudizio non è lesa maestà"

Il segretario Pd alla festa del quotidiano 'Il Foglio': "Non possiamo arrivare al paradosso che qualcuno è intoccabile, inviolabile, ingiudicabile"