Lunedì 18 Aprile 2016 - 15:45

Genova,150 animali stipati in furgone: un denunciato

Le bestiole erano rinchiuse in gabbie in evidente stato di sofferenza

Genova,150 animali stipati in furgone: un denunciato

Oltre 150 animali erano stipati in gabbie dentro un furgone in partenza per la Tunisia dal porto di Genova. Durante un servizio di pattugliamento la polizia ha controllato il furgone e scoperto in uno spazio angusto e in condizioni igieniche precarie, la gran quantità di animali di diverse specie stipati in gabbie e in evidente stato di sofferenza: 70 quaglie, 10 conigli, 20 anatre, 7 lama, 20 pavoni, 10 oche e moltissimi uccellini. Gli animali, provenienti dal Belgio, erano destinati ad un giardino zoologico in Tunisia.

I poliziotti hanno contattato le guardie zoofile e il responsabile medico veterinario dell'azienda sanitaria locale che, dopo aver accertato e documentato le condizioni degli animali ed il loro stato di pericolo di sopravvivenza, ne hanno disposto il sequestro. Le bestiole sono state collocate in un'idonea struttura pronta ad accoglierle e l'autista del furgone, un tunisino di 34 anni è stato denunciato per maltrattamento di animali.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Nashville sparatoria in un locale

Usa, spari in una scuola in Indiana: due feriti, fermato sospetto

Colpita la Noblesville West Middle School di Indianapolis

Roberto Izzo in aula per deporre durante il processo per la strage di Piazza Loggia

Mostro Circeo, Izzo a pm: "Nel '75 uccidemmo una 17enne veneta"

Ha raccontato ai magistrati la verità su Rossella Corazzin, sparita 43 anni fa dai boschi di Tai di Cadore mentre era in vacanza. Fu violentata da un branco di 10 uomini e poi ammazzata

L'esercito dei bambini scomparsi: in Italia sparisce un minore ogni 48 ore

Nel 2017 il Telefono Azzurro ha gestito 177 casi. Il Lazio la regione più problematica

La polizia di Frontiera Francese continua i controlli alla stazione di Bardonecchia

Migranti, trovato cadavere al confine tra Italia e Francia

Il corpo rinvenuto a Bardonecchia, nei pressi del sentiero montano dell'orrido del Frejus