Lunedì 18 Aprile 2016 - 14:30

Genova, greggio nel Polcevera. Vigili del fuoco: Situazione grave

Allarme inquinamento a Borzoli dopo la rottura di una tubatura dell'Iplom. Petrolio verso il mare

Genova, greggio nel Polcevera. Vigili del fuoco: Situazione grave

E' ancora allarme a Genova, tra i quartieri Borzoli e Fegino, per lo sversamento di una fiumana di petrolio nel rio Fegino e nel torrente Polcevera dovuto alla rottura di una condotta dell'oleodotto Iplom avvenuta verso le 19.45 di ieri. L'impianto è stato sequestrato dalla Procura. I vigili del fuoco di Genova spiegano a LaPresse che in queste ore stanno continuando i lavori di bonifica: "La situazione è al momento grave, c'è parecchio inquinamento". I vigili hanno avviato tempestive azioni di schiumatura e posizionamento di 'panne' aventi la funzione di barriera, operazioni poi eseguite dal personale della stessa Iplom. Le 'panne' oleoassorbenti sono state sistemate lungo le sponde del rio Fegino, del Polcevera e verso il mare dove si sta riservando il greggio. Sul posto è presente anche il governatore della Liguria Giovanni Toti che su Twitter scrive: "Sopralluogo dopo lo sversamento di greggio nel Polcevera. La Regione è impegnata in prima linea per contenere i danni". 

 

 

 

SEPARARE COMBUSTIBILE DA ACQUA. Sul greto del Polcevera, nella zona di via Perlasca di fronte all'Ikea, è stato poi avviato un intervento, tuttora in corso, per cercare di impedire il deflusso in mare del greggio svolto congiuntamente dai vigili del fuoco e da un'impresa specializzata. L'obiettivo è quello di separare il combustibile dall'acqua del torrente per poi aspirarlo e, nei giorni prossimi, procedere alle operazioni di bonifica. Tutte le operazioni sono state condivise con il sindaco Marco Doria.

CENTRO OPERATIVO COMUNALE. Con la Protezione Civile è stata attivata la sala d'emergenza del Comune e, per le 14 di oggi, il sindaco Doria e l'assessore alla Protezione civile Gianni Crivello hanno convocato una riunione del Centro Operativo Comunale presso il Matitone per dare comunicazioni trasparenti, ufficiali e univoche alla cittadinanza. Di fronte alla criticità della situazione gli abitanti delle zone limitrofe sono stati invitati a recarsi nelle proprie abitazioni, sono stati attivati i dirigenti del plesso scolastico di Borzoli per chiudere le scuole e si è provveduto a chiudere via Borzoli riaperta stamattina a senso unico alternato.

REGIONE LIGURIA: MACCHINA EMERGENZA HA FUNZIONATO. "La situazione in Valpolcevera, a seguito dello sversamento di greggio avvenuto la scorsa notte, è sotto controllo e sono in corso continui monitoraggi da parte di Arpal i cui risultati ci consentono di rassicurare la popolazione dal punto di vista sanitario". Lo dichiara la vicepresidente e assessore regionale alla Salute della Liguria Sonia Viale che in queste ore sta seguendo con attenzione la vicenda dello sversamento di greggio e ha visionato la relazione del dipartimento di prevenzione della struttura complessa igiene e sanità pubblica alla Asl 3 genovese. "La macchina dell'emergenza, attraverso il 118, si è attivata immediatamente dopo l'allarme - spiega la vicepresidente Viale - sono state inviate subito ambulanze sul posto per eventuali emergenze sanitarie che fortunatamente non si sono verificate. Il monitoraggio è comunque ancora in corso anche su alcuni pozzi nel subalveo del Polcevera comunque oggi non utilizzati. Sul posto ci sono gli operatori di Arpal della struttura complessa igiene e sanità pubblica e i vigili del fuoco per una verifica costante della situazione".

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando incontra L'ANM

Processo Occhionero, pm: "Carpite 3,5mln mail, è spionaggio politico"

Nuove accuse contro i fratelli del cyberspionaggio

Perquisizione nella sede della Consip

Consip, Sessa e Scafarto sospesi dal servizio per depistaggio

Il colonnello e il maggiore dei carabinieri accusati di aver distrutto prove utili agli inquirenti

Maltempo, ancora allerta in Liguria, Emilia e Toscana. Problema trasporti

I torrenti iguri sono sorvegliati speciali per rischio esondazione. A Brescello il comune ha previsto l'evacuazione del paese