Domenica 17 Gennaio 2016 - 15:15

Genoa schianta Palermo: 4-0 al 'Ferraris'

Show di Pavoletti, autore di una splendida doppietta

L'esultanza di Pavoletti

Inizia nel peggior modo possibile l'avventura della coppia Viviani-Barros Schelotto sulla panchina del Palermo. Il Genoa infatti schianta 4-0 i rosanero al 'Ferraris' in una partita dominata in lungo e in largo dai padroni di casa, che dopo un periodo di appannamento centrano il secondo successo consecutivo e scavalcano in classifica proprio i siciliani, apparsi in evidente confusione tecnica e tattica, allontanandosi dalla zona retrocessione. Il successo del 'Grifone' ha il volto di Perotti, uscito tra gli applausi generali in quella che forse è stata la sua ultima apparizione con la maglia rossoblu (il giocatore è dato in partenza) e soprattutto quello di Pavoletti, autore di una splendida doppietta.

Pronti-via e il Genoa passa in vantaggio. Perotti combina con Suso, che con uno splendido controllo si libera di Gonzalez e trafigge in uscita Sorrentino con un elegante colpo sotto. La reazione degli ospiti è affidata a una timida conclusione di Jajalo, poi è Vazquez al 23' a mancare di un paio di metri il bersaglio con un rasoterra insidioso su una ripartenza rosanero. I padroni di casa in ogni caso sono padroni del campo e solo Sorrentino con un paio di interventi decisivi tiene in gara il Palermo. Al 28' sull'iniziativa di Laxalt dalla corsia mancina Rigoni in scivolata sfiora il 2-0, tre minuti dopo il portiere si ripete con una bella parata a mano aperta sul tiro da due passi di Suso. Il Palermo tenta una timida reazione con un tiro potente da posizione defilata di Morganella, su cui Perin si fa trovare pronto. Una parentesi in un monologo rossoblu dato che tra il 37' e il 40' il Genoa crea tre palle gol nitide con Pavoletti, Ansaldi e Izzo.

Nella ripresa il 'Grifone' trova la concretezza mancata nella prima frazione. Inizialmente gli ospiti tentano una timida reazione producendo un tentativo di Lazaar con un tiro cross velenoso. Al 17' però Sorrentino deve ricorrere ancora una volta agli straordinari deviando il colpo di testa di Pavoletti. Un minuto dopo un'accelerazione di Perotti rischia di costare cara ai rosanero, ma il rasoterra dell'argentino finisce di poco a lato. Al 20' la situazione si complica per i rosanero: Andelkovic infatti atterra Capel e si guadagna il secondo cartellino giallo, lasciando il Palermo in dieci uomini. Cinque minuti dopo arriva il 2-0 di Pavoletti con una bella incornata sul preciso dalla destra di Ansaldi. Avanti di due reti e di un uomo il Genoa dilaga. Al 30' Rincon cala il tris con un 'piattone' dal limite dell'area sull'assist dello scatenato Ansaldi. Al 43' infine arriva la perla di giornata, un gol sicuramente tra i più belli del torneo. A realizzarlo è ancora una volta Pavoletti, che realizza la propria doppietta personale con una mezza rovesciata al volo che si infila sotto la traversa sull'ennesimo traversone di Ansaldi. Il Genoa ritrova le vecchie certezze e si coccola il suo bomber, mentre in casa Palermo, dopo il turbolento addio di Ballardini, c'è molto lavoro da fare.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Roma2024, Malagò: Atleti chiedono domani a Cinque Cerchi, no pregiudizi

Roma 2024, Malagò: Atleti chiedono domani a Cinque Cerchi

"Solo una cosa può pregiudicare un sogno, la paura di fallire"

Juventus, Allegri: Ora manteniamo questa concentrazione e fame

Juventus, Allegri: Ora manteniamo questa concentrazione e fame

La soddisfazione del tecnico bianconero dopo il poker contro la Dinamo Zagabria

La gaffe della Fifa: 'Buon compleanno Fernando Totti'

La gaffe della Fifa: 'Buon compleanno Fernando Totti'

Dall'account Twitter arrivano le scuse ma ormai il 'danno social' è fatto

Totti: Non ho mai cacciato un allenatore, sono sempre stato coerente

Totti: Mai cacciato un allenatore, io sempre coerente

"I tanti auguri da tutto il Mondo? Vuol dire che qualcosa di buono ho fatto"