Martedì 31 Ottobre 2017 - 18:30

Gb, scandalo molestie: spunta anche il nome del numero due del governo

Damian Green ha negato con forza all'epoca dei fatti, ma è finito pure lui nel dossier 'Alta libidine'

First Secretary of State, Damian Green, addresses the Conservative Party Conference, in Manchester

E' spuntato anche il nome di Damian Green, il numero due del governo britannico di Theresa May, nel dossier sui presunti molestatori o responsabili di "comportamenti impropri" a Westminster. Ne dà notizia il 'Mail online' in cui trova spazio la lista con diversi omissis e, secondo indiscrezioni comparse sui social, sarebbero coinvolti altri nomi di primo piano dell'esecutivo inglese.

Il nome di Green, secondo il giornale, comparirebbe anche sul sito di scambisti 'Ashley Madison' e in una lista hackerata di indirizzi email. Il diretto interessato ha negato con forza all'epoca dei fatti, nel 2015, ma nel dossier 'Alta libidine' è finito anche lui. 

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Terrorismo, Isis minaccia cristiani con foto Papa decapitato

Un messaggio di minaccia contro "i fedeli della croce"

Attentato Barcellona, gli oggetti in memoria delle vittime saranno trasferiti al Museo di Storia

Attentati Catalogna, la mente era un informatore dei servizi segreti

La rivelazione del quotidiano El Pais, confermata da Madrid. Si tratta dell'Imam di Ripoll: Abdelbaki Es-Satty

A protestor holds the Catalan flag as he awaits the arrival of sacked Catalan President Carles Puigdemont at court in Brussels

Catalogna, rinviata decisione su estradizione Puigdemont, udienza il 4/12

I mandati europei sono stati spiccati per sedizione, ribellione, malversazione, disobbedienza e prevaricazione

Golpe in Zimbabwe: il presidente Mugabe nelle mani dell'esercito

Zimbabwe, Mugabe torna in pubblico. Continuano le pressioni per farlo dimettere

Il presidente ha partecipato a una cerimonia di laurea ad Harare, dopo le notizie secondo cui i militari avrebbero preso il potere