Sabato 27 Maggio 2017 - 16:45

G7, nulla di fatto su clima. Scontri trai contestatori

In tremila con il summit a Giardini Naxos. Trump nella base di Sigonella: Dobbiamo unirci nella lotta contro il terrorismo

G7, Gentiloni: Sul clima non arretriamo, speriamo che Usa decidano presto

 "Noi non cambieremo di un millimetro le nostre posizioni sul cambiamento climatico. Gli Usa decideranno e spero decideranno nella giusta direzione", ha detto il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nella conferenza stampa di chiusura del G7. Parole a cui ha fatto eco il presidente americano Donald Trump (che nel pomeriggio si è spostato nella base di Sigonella e ha lanciato il monito contro il terrorismo), che sul suo profilo Twitter ha comunicato al sua intenzione di annunciare la posizione di Washington sugli accordi di Parigi entro la prossima settimana.  "Che siamo giunti a un risultato positivo non si può dire delle conclusioni alle quali siamo arrivati sul clima, che non è una questione marginale - ha aggiunto Gentiloni - . Dopo una discussione  siamo arrivati semplicemente a prendere atto che mentre 6 dei 7 paesi confermano gli impegni del G7 di Parigi, gli Stati Uniti sono ancora in una fase di revisione. Io mi auguro che questa fase si concluda presto e bene. Presto perché lasciare nell'incertezza l'applicazione degli accorsi sarebbe grave è bene per ho questa attuazio

"Abbiamo registrato oltre alla forte intesa contro il terrorismo, abbiamo registrato un'intesa molto larga sulle grandi questioni geopolitiche sia sulle crisi specifiche, in Libia, Siria e Corea del Nord e un'intesa sui temi migratori", ha proseguito il premier facendo il punto sull'esito del vertice di Taormina. "Sul commercio la discussione ha consentito di fare passi avanti significativi", ha assicurato Gentiloni. "L'interesse di tutelare i soggetti più deboli - ha aggiunto - non è protezionismo".  "Ribadiamo il nostro impegno a mantenere i mercati aperti e a combattere il protezionismo - ha spiegato -  pur rimanendo fermi contro ogni pratica commerciale iniqua. "Sono molto soddisfatto del modo in cui l'Italia, la Sicilia e Taormina si sono presentati in questo vertice. Voglio anche ringraziare il presidente Renzi che ha avuto l'idea di fare qui il G7 e ha funzionato alla grande, si è rivelata un'idea vincente", ha ricordato Gentiloni. "La discussione è stata vera, come lo è sempre, e più intensa che in altre volte e questo mi porta a sottolineare l'importanza di questo formato che porta anche a evidenziare le differenze quando ci sono", ha aggiunto il premier che si è detto "ssoddisfatto" dell'esito della due giorni. 

MACRON: EVITATI DISACCORDI PROFONDI. "La discussione lunga" sul clima al G7 ha permesso di "evitare che questo G7 mettesse in luce disaccordi troppo profondi" sull'accordo di Parigi. Così il presidente francese, Emmanuel Macron, parlando al termine del vertice di Taormina. Macron ha più volte elogiato l'approccio informale delle discussioni che è stato mantenuto in tutto il vertice.

Loading the player...

TREMILA A GIARDINI NAXOS.  Momenti di tensione al corteo 'NoG7'. Dopo aver sfilato in maniera tranquilla per le vie di Giardini Naxos, alcuni manifestanti hanno provato, nella zona del lungomare, ad oltrepassare un posto di blocco e le forze di polizia le hanno bloccate, attraverso una carica e dei fumogeni, riportandoli poi vicino alla spiaggia. Dopo il primo contatto con le forze dell'ordine, alcuni ragazzi con delle magliette rosse del movimento 'NoG7' hanno provato nuovamente a sfidare il cordone di sicurezza. Il faccia a faccia è andato avanti per alcuni minuti e poi, dopo aver intonato il coro 'La Sicilia paura non ne ha', hanno cominciato ad indietreggiare. Adesso la situazione sembra essere rientrata.
 Un migliaio di partecipanti secondo la questura, tremila secondo gli organizzatori avevano aperto il corteo. In testa uno striscione con questo slogan: 'Sicilia in marcia contro i potenti della Terra'. "E' stato un terrore costruito anche da amministratori locali che hanno pensato bene di fare campagna elettorale. Chiariamo che questo corteo non ha nessuna intenzione di interloquire con il G7. Questo corteo è l'espressione migliore della società. Quella ricchezza e quello sfarzo sono un insulto alle persone", ha detto ai microfoni di RaiNews 24 Daniele David, del comitato No G7 di Messina, rispondendo a una domanda sui timori della vigilia.

Scritto da 
  • redazioneweb
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Brexit

Brexit, Londra: Un accordo con Ue più libero e senza frizioni possibile

Il ministero per la Brexit ha iniziato a diffondere documenti ufficiali in cui dettaglia la propria posizione negoziale sui temi chiave dell'uscita dall'Ue

Barcellona, l'imam di Ripoll sarebbe morto in esplosione ad Alcanar

Barcellona, l'imam di Ripoll sarebbe morto in esplosione ad Alcanar

Negli attentati terroristici di giovedì in Catalogna, a Barcellona e Cambrils, sono state uccise 15 persone

Marsiglia, auto contro fermata del bus: un morto. Arrestato l'autista

Marsiglia, auto contro fermate bus: un morto. Arrestato l'autista

Un ferito. Non è terrorismo, uomo avrebbe problemi psichiatrici

Foto diffusa da El Pais e tratta dal profilo Twitter del quotidiano spagnolo

Barcellona, pubblicate foto del killer in fuga dopo la strage

El Pais ha diffuso le immagini di Younes Abouyaaqoub