Venerdì 07 Luglio 2017 - 12:45

G20 al via, focus su terrorismo. Nuovi scontri nelle strade

Prima stretta di mano tra Trump e Putin al vertice di Amburgo. Il presidente Usa: "Non vedo l'ora di incontrarlo"

Proteste anti G20 ad Amburgo

Ha preso il via con una riunione sulla lotta al terrorismo il vertice del G20 ad Amburgo, mentre nelle strade della città si sono scatenati nuovi scontri tra i dimostranti e la polizia. La cancelliera tedesca Angela Merkel, anfitriona del summit, ha ricevuto i leader mondiali nel contesto di un ingente dispiegamento di forze di sicurezza. Dopo che i leader avranno discusso del terrorismo jihadista e dei modi per contrastarlo, sul tavolo dei negoziati si succederanno i dossier più spinosi a causa della mancanza di consenso americano: il libero scambio e la lotta al cambiamento climatico.

Merkel ieri ha incontrato il presidente americano, Donald Trump, arrivato ad Amburgo dopo la tappa in Polonia. L'obiettivo della cancelliera era tentare di spianare la via per un'intesa, mentre i team di negoziatori continueranno a lavorare sino all'ultimo momento. "Dopo la Polonia, ho avuto un ottimo incontro con la cancelliera Merkel", ha twittato stamane l'americano. In parallelo alle sessioni plenarie, la città sarà poi scenario dell'atteso primo incontro fra Trump e l'omologo russo, Vladimir Putin. I due si sono stretti la mano nel loro primo faccia a faccia al G20. "Si sono stretti la mano e hanno detto che terranno presto un incontro separato, si vedranno a breve", ha affermato il portavoce del Cremlino Peskov.

"Non vedo l'ora di partecipare a tutti gli incontri di oggi con i leader mondiali, incluso quello con Vladimir Putin. Molto da discutere", cinguettava stamattina il repubblicano. Prima riunione bilaterale per Trump anche con l'omologo messicano, Enrique Peña Nieto, dopo che questi a inizio anno aveva cancellato una visita alla Casa Bianca per le tensioni legate al muro che l'americano voleva costruire alla frontiera come misura anti-immigrazione, e che voleva far pagare al Messico.

Loading the player...

Intanto, nelle strade della città ci sono state nuove tensioni e nuovi scontri tra dimostranti anti-G20 e polizia. Ieri, secondo il bilancio ufficiale, 111 agenti sono stati feriti e 44 persone sono state fermate nella manifestazione 'Welcome to Hell', cui hanno partecipato 12mila persone tra cui le autorità hanno identificato 2mila aderenti a gruppi violenti. Gli scontri avevano preso il via dopo soli 300 metri di corteo vicino al Fischmarkt, quando la polizia chiedeva a gruppi di presenti incappucciati e con il volto coperto di scoprire i volti, e i dimostranti esigevano il ritiro dei mezzi con cannoni ad acqua. Nel bilancio dei danni di ieri ci sono auto e cassonetti incendiati, vetrine e arredi urbani danneggiati.

Stamane ci sono stati nuovi danni analoghi causati dalle frange violente dei manifestanti, ma anche sit-in e dimostrazioni pacifiche. Gruppi di persone hanno tentato di bloccare gli accessi alla zona dove il vertice viene ospitato e la polizia ha fatto ricorso agli idranti per disperderli. Inoltre, la polizia ha rilevato la presenza di oggetti sui binari in una stazione del treno, fatto che ha causato interruzioni del traffico ferroviario. Nelle strade di Amburgo sono più di 19mila gli agenti dispiegati per la sicurezza.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Barcellona, il racconto di un italiano: "È stato terribile"

Alessio Stazi, un ragazzo italiano, era sulle Ramblas durante l'attentato e racconta su Facebook la paura e la rabbia

Roma, la photocall del film 'Tutte Lo Vogliono'

Attentato a Barcellona, il cordoglio delle celebrità. Incontrada: "Terrore nel mio cuore"

Non solo Vanessa Incontrada. Da Jennifer Lopez a Fedez, gli artisti inviano amore e preghiere alle vittime e le loro famiglie

Segretario della Lega Nord Matteo Salvini partecipa al presidio per la chiusura della moschea di via Cavalcanti

Attentato a Barcellona, le reazioni della politica italiana. Salvini: "Niente pietà per questi vermi"

Il pensiero dei politici italiani a Barcellona, dopo l'attentato sulle Ramblas

Barcellona, auto sulla folla sulla Rambla

Attentato a Barcellona, van contro folla sulle Ramblas. Almeno 13 morti e 100 feriti

Isis rivendica l'attacco. La Farnesina conferma che c'è il rischio che alcuni italiani siano coinvolti