Lunedì 14 Dicembre 2015 - 22:15

Furia Novara batte il Trapani 4-1

I piemontesi continuano la propria risalita verso le primissime posizioni della classifica battendo

Esultanza di Felice Evacuo attaccante novarese

Quinta vittoria consecutiva per il Novara che continua la propria risalita verso le primissime posizioni della classifica battendo 4-1 il Trapani nel posticipo della 18/a giornata del campionato di Serie B. I piemontesi si trovano adesso al quarto posto in classifica a sole sei lunghezze dalla vetta. I siciliani invece riassaporano la sconfitta dopo quattro risultati utili di fila. Dopo un primo tempo in cui si segnala solo la traversa colpita da Faraoni, nella ripresa la gara si vivacizza proprio nei venti minuti finali. Al 28' Evacuo porta avanti i padroni di casa su rigore dopo aver spiazzato Nicolas. Immediata la reazione degli ospiti che pareggiano i conti con Rizzato su assist di Cavagna. Al 33' nuovo vantaggio novarese grazie a un'autorete di Fazio sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Il Trapani si getta in attacco e al 41' subisce il tris ancora con Evacuo, che parte sul filo del fuorigioco e non sbaglia davanti al portiere. Tre minuti dopo arriva il poker definitivo con Dickmann con un tocco da due passi su invito dalla sinistra di Galabinov.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Giro d’Italia U23: a Rubio la quinta tappa. Williams indossa la maglia rosa

Il colombiano chiude davanti al nuovo leader della generale e al kazako Natarov. Lontani gli italiani: Caiati, il migliore, è sedicesimo. Mercoledì la sesta giornata su LaPresse dalle 17:00

ENG, UEFA CL, Manchester City vs FC Liverpool

Da Guardiola 150mila euro per riparare la nave di Proactiva Open Arms

Un gesto importante per sostenere la ong catalana che si occupa di primo soccorso e salvataggi in mare

Calcio a 5, finali scudetto: l'Acqua&Sapone è campione d'Italia

Per gli abruzzesi è il primo tricolore. Battuta, dopo cinque partite e una serie intensissima, la Luparense detentrice del titolo. Sesto scudetto per Edgar Bertoni, che raggiunge Humberto Honorio, capitano dei veneti

Astori, secondo la nuova perizia il giocatore non è morto nel sonno, è stata 'tachiaritmia'

Forse il capitano della Fiorentina si sarebbe salvato se avesse condiviso la camera con qualcuno che poteva dare l'allarme