Venerdì 04 Marzo 2016 - 17:30

Frigento, ex suora 'convento degli orrori': Ci negavano medicine

A raccontarlo a 'Pomeriggio 5', mantenendo l'anonimato, è una suora che, insieme ad altre religiose, ha lasciato l'istituto dei francescani dell'Immacolata

La tomba dei genitori di Padre Stefano Manelli

 "Le cure mediche erano difficili in convento; alcune suore hanno sofferto molto perché sono state negate loro le medicine". A raccontarlo a 'Pomeriggio 5', mantenendo l'anonimato, è una suora che, insieme ad altre religiose, ha lasciato l'istituto dei francescani dell'Immacolata a Frigento (Avellino), conosciuto come il 'convento degli orrori'. Padre Stefano Manelli, fondatore dell'ordine e direttore della struttura, è di nuovo indagato, questa volta per violenza sessuale e maltrattamento. La suora, nel corso del programma di Canale 5, racconta che il regolamento all'interno del convento era pieno di "esagerazioni", al punto che "alcune pratiche facevano più male di una cosa scritta con il sangue", perché si ripetevano nel tempo. "Vere penitenze", dice la religiosa, che facevano parte anche del 'galateo dell'istituto', ovvero un regolamento non ufficiale, ma che tutte le suore dovevano seguire, dal digiuno alle penitenze, fino all'eccessivo controllo personale. "Una delle cose ha indotto me e altre suore a uscire - racconta a 'Pomeriggio 5' - è il fatto che non potevamo parlare al telefono se non sotto la sorveglianza di un'altra suora e non potevamo nemmeno tornare a casa se non accompagnate".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Brescia, Processo d'appello per Massimo Bossetti

Caso Yara, test dna che inchioda Bossetti valido, analisi irripetibile

Le motivazioni della sentenza con cui i giudici hanno condannato all'ergastolo il muratore di Mapello

Milano, in Centrale camper della Polizia di Stato contro la violenza sulle donne

#QuellaVoltaChe, su Twitter le donne raccontano le molestie subite

L'hashtag è stato lanciato dalla scrittrice Giulia Blasi e sta riunendo i racconti di centinaia di italiane

Corto Maltese - Frankfurt Buchmesse 2015

L'Antitrust assolve Corto Maltese dopo l'esposto del Codacons sul fumo

"La sigaretta risulta elemento caratterizzante il personaggio e costituisce espressione della non sindacabile libertà di manifestazione artistica"

Il fidanzato incontra altre donne e lei lo accoltella: arrestata

Il fidanzato incontra altre donne e lei lo accoltella: arrestata

E' successo ad Arezzo, l'uomo non è in gravi condizioni