Venerdì 14 Luglio 2017 - 13:00

14 luglio, Macron a Trump: Nulla separerà mai i nostri Paesi

Lo ha dichiarato in un breve discorso pronunciato al termine della parata

Francia-Usa, Macron a Trump: Nulla separerà mai i nostri Paesi

"Nulla separerà mai" la Francia e gli Stati Uniti, legati da un'amicizia che attraversa la storia. Lo ha dichiarato il presidente francese, Emmanuel Macron, in un breve discorso pronunciato al termine della parata militare del 14 luglio a Parigi. La presenza dell'omologo americano Donald Trump nella capitale francese, ha aggiunto Macron, "è il segno di un'amicizia che attraversa i tempi". Soprattutto, Macron ha insistito sul fatto che gli Usa sono uno degli "amici" che in passato "sono accorsi in nostro aiuto".

 Il riferimento è al centenario dell'ingresso degli Usa nella Prima guerra mondiale, occasione per l'invito di Trump. Come abituale in questa data, Macron ha reso omaggio alle forze armate per il loro ruolo di protezione: "Ci permettono di vivere con le regole che ci siamo dati". In questo giorno, ha aggiunto, "celebriamo la Francia, ciò che ci unisce, celebriamo questo gusto assoluto per l'indipendenza che si chiama libertà". Inoltre, Macron si è rivolto alle vittime del terrorismo e ai loro familiari, per dir loro: "La Francia vi deve il suo appoggio costante e duraturo". È stato l'ultimo atto del francese alla presenza di Trump.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Catalogna, Puigdemont sospende l'indipendenza e apre ai negoziati Madrid

Catalogna, carcere ai leader indipendentisti Sanchez e Cuixart

Puigdemont: Sono detenuti politici. Il governatore glissa su indipendenza, ma Rajoy non ci sta

Malta, giornalista uccisa in esplosione auto. Premier: Voglio giustizia

Stava guidando verso Mosta quando l'auto è esplosa, la donna è morta sul colpo

Iraq, le forze di Baghdad prendono il controllo di Kirkuk: via bandiera curda

Iraq, le forze di Baghdad prendono il controllo di Kirkuk: via bandiera curda

I peshmerga: "Il governo pagherà un prezzo alto per aver fatto la guerra al nostro popolo"

Madrid, udienza per il comandante dei Mossos d'Esquadra catalani

Catalogna, procura chiede il carcere per il capo dei Mossos d'Esquadra

Josep Lluis Trapero è indagato per sedizione assieme all'intendente Teresa Laplana